user
23 febbraio 2018

Pro Vercelli, Grassadonia: "Dobbiamo essere noi stessi"

print-icon
grassadonia_getty

Gianluca Grassadonia, allenatore della Pro Vercelli (Getty)

L’allenatore in conferenza: "Non mi piace sentire che è già persa in partenza, dobbiamo giocare perfettamente e fare punti contro chiunque. Abbiamo una rosa diversa dal girone d’andata, ci sono più giocatori di categoria, da un punto di vista mentale e fisico sono più pronti"

La Pro Vercelli di Gianluca Grassadonia torna in campo dopo il pareggio del turno scorso contro la Salernitana in una complicata sfida contro il Palermo. I rosanero vogliono tornare a vincere per mettersi alle spalle un momento non semplice, ma i piemontesi vogliono farsi trovare pronti. Questo il messaggio che ha voluto far passare anche l’allenatore, che in conferenza stampa alla vigilia della sfida ha presentato così la partita: "I tre punti ci servono - ha detto - il Palermo viene da un momento delicato e dobbiamo essere sicuramente più aggressivi di loro. Siamo rispettosi dell’avversario ma dobbiamo giocare al meglio rispettando le nostre idee. Qualche tifoso in più sarebbe decisivo, il girone di ritorno è un campionato a parte. Ringrazio chi è stato presente ma spero ci siano più tifosi del solito. Domani saremo 23, recupero solamente gli squalificati".

Su Palermo e obiettivi

E ancora sull’avversario: "Abbiamo studiato bene il Palermo, si presentano da soli. Mi interessa solo come noi scenderemo in campo, loro sono micidiali sulla fisicità. Dobbiamo far come all’andata, dobbiamo essere noi stessi. All’andata è stato l’inizio di quello che avremmo potuto fare. Ripeto, dobbiamo essere noi stessi. Con me, durante la mia carriera, gli attaccanti hanno sempre fatto bene, sono sempre arrivati in doppia cifra. Hanno sempre fatto bene esterni ed interni. Chiedo  loro di correre e lavorare bene sulla fase difensiva, si difende in undici e chiedo di giocare con la squadra. Da questi nuovi attaccanti sono certo che arriveranno anche i gol. Domani dobbiamo essere perfetti, dobbiamo sbagliare poco o nulla contro una squadra che viene da tre sconfitte ma per mentalità ed organico lotterà per salire in Serie A. Non mi piace sentire che è già persa in partenza, dobbiamo giocare perfettamente e fare punti contro chiunque. Abbiamo una rosa diversa dal girone d’andata, ci sono più giocatori di categoria, da un punto di vista mentale e fisico sono più pronti. Martedì abbiamo un’altra partita ma ci penseremo da domani pomeriggio".

Sulle probabili scelte

"Come vice Mammarella, ci pensavo prima, non so rispondere adesso su chi schiererò, ci penserò da domani. Per ora direi Alex, come ha fatto a Salerno con Bollini, giocando sulla linea a 5. E’ un problema ma ci penserò da domani. Ivan sta recuperando, deve trovare ritmo. Ha fatto un passo avanti importante, sarà utilissimo alla causa. Pugliese? Ho sempre avuto fiducia in Mario, tatticamente è avanti ad altri. E’ cresciuto tantissimo dal punto di vista fisico. Prima che me ne andassi ho chiesto alla società che rimanesse, cosi è stato e troverà la sua dimensione, esattamente come a Salerno".

Serie B 2017-2018, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi