user
24 febbraio 2018

Venezia, il vice D'Angelo: "Nel secondo tempo ci siamo ripresi"

print-icon
Filippo Inzaghi - Venezia

Filippo Inzaghi, allenatore del Venezia (Lapresse)

Il commento del vice di Pippo Inzaghi dopo il pareggio contro il Parma: "Falzerano ha avuto un piccolo fastidio muscolare e abbiamo effettuato il cambio. Scelta fortunata. Nella ripresa ci siamo ripresi..."

Parma-Venezia doveva essere la gara di Pippo Inzaghi: "E invece me la sono persa per colpa di uno scemo...". Superpippo è stato squalificato e al suo posto è andato il vice D'Angelo. Inzaghi ha esordito in Serie A con la maglia del Parma segnando anche il suo primo gol (contro il Piacenza). Voleva essere al Tardini ma non ha potuto. I suoi hanno pareggiato per 1-1, al gol di Marco Firenze - arrivato a gennaio dalla Pro Vercelli - ha risposto il solito Calaiò. Questo il commento di D'Angelo nel post partita, andato come vice al posto di Pippo Inzaghi. 

"Nel secondo tempo ci siamo ripresi"

Così D'Angelo sui suoi ragazzi: "Visto il vantaggio nel finale, si poteva portare a casa la vittoria, ma il Parma nel primo tempo ha spinto molto, mentre siamo usciti noi nel finale. Non ho rivisto l’azione del rigore, ma sicuramente qualcosa non è andato per il verso giusto nell’organizzazione nella penetrazione. Falzerano ha avuto un piccolo fastidio muscolare e abbiamo effettuato il cambio. Scelta fortunata, ma Firenze è un buon giocatore nella fase offensiva, deve crescere ma è stato preso per dare maggiore qualità in avanti grazie alle sue caratteristiche. Abbiamo cercato di fare la nostra partita fin dall’inizio, ma il Parma ha giocatori importanti, di qualità e si è vista una squadra molto determinata. Credo ci siano più meriti loro che demeriti nostri, anche perché poi ci siamo ripresi nel secondo tempo". 

Firenze: "Contento per il gol"

"Sono felice per il gol - ammette Firenze - ma dispiace non aver vinto e perdere la possibilità di allungare in classifica con i tre punti avvicinandoci alle zone alte e lasciando loro più dietro. Ma prendiamo un bel punto contro una grande squadra sul loro campo. A Vercelli ho ricoperto diversi ruoli, qui Inzaghi mi utilizza da mezzala e sono contento perché credo possa essere il mio futuro. Sono arrivato in una grande squadra, ben rodata ed è normale che abbiano dato continuità alla formazione precedente. E’ chiaro che tutti noi che giochiamo un po’ meno abbiamo una gran voglia di giocare e dimostrare il nostro valore dando una mano alla squadra. La cosa bella è che tutti si impegnano al massimo in settimana e i risultati poi arrivano, anche se stare fuori ti fa montare un po’ di quella sana rabbia che nel calcio ci vuole”.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi