user
26 febbraio 2018

Pro Vercelli, Grassadonia: "Siamo stanchi, a Cesena faremo turnover"

print-icon
Gianluca Grassadonia - Pro Vercelli

Gianluca Grassadonia, allenatore della Pro Vercelli (lapresse)

L'allenatore dei piemontesi alla vigilia del match salvezza col Cesena: "Siamo stanchi, cambieremo un po' ma scenderà in campo la formazione migliore possibile. Kanoute? Tutti stravedono per lui, potenzialmente è devastante"

SERIE B, CALENDARIO E ORARI DELLA 28^ GIORNATA

8 punti in cinque partite (senza sconfitta): la Pro Vercelli continua a non perdere, nonostante la situazione di classifica continui a non essere confortante. Quattro i punti che separano i piemontesi dalla salvezza, alla vigilia di quello che è uno dei match più importante di questo girone di ritorno: la squadra di Grassadonia giocherà infatti a Cesena, con i bianconeri appena due punti sopra in classifica. Sebbene la partita sia di estrema importanza, ci saranno dei cambi di formazione: “I ragazzi sono stanchi - ha detto l’allenatore dei bianchi in conferenza stampa - Sabato hanno speso tanto. Dobbiamo recuperare ma metteremo giù la formazione migliore. Dobbiamo fare una grandissima partita. Turnover? Lo faremo, dobbiamo far girare tutti. Abbiamo bisogno di una squadra omogenea, cambierà qualcosa. Chiunque giocherà sarà comunque fondamentale”. Sugli indisponibili: “Tornano Vives e Alcibiade, rimangono fuori Alex per un problema al ginocchio, Grossi, Gatto, Rovini e Bertosa”.

"Partita fondamentale, bisogna essere cattivi"

Grassadonia ha poi parlato degli avversari: “Anche per il Cesena è una partita fondamentale, sono motivati. Hanno due punti in più ma sappiamo cosa fare, sappiamo come interpretarli. Dobbiamo essere molto attenti e interpretare bene le due fasi. Ivan? Si è fermato. È un doppione di Paghera e Vives. Lo vogliamo inserire come interno, è un ragazzo perbene e volenteroso. Purtroppo ci sono tre giocatori per una maglia. Dobbiamo ritagliargli un posto diverso e lui si sta applicando tantissimo. Deve ritrovare la condizione ed integrarsi. A me interessa il gruppo e non il singolo, preferisco la compattezza”. Su Kanoute, poi: “Tutti stravedono per lui. Deve imparare e capire i tempi di gioco, potenzialmente è devastante. Lo potrei paragonare a Jallow. Vediamo domani cosa fare”. Infine una battuta sulle sue preoccupazioni: “La squadra deve avere cattiveria agonistica, la chiave della partita di domani è questa. Il Cesena domani farò di tutto per i 3 punti. Non dobbiamo mancare dal punto di vista nervoso, è uno scontro diretto e non dobbiamo mancare dal punto di vista nervoso”, ha concluso.

Serie B 2017-2018: gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi