Pescara, Epifani: "Ripartiamo da zero, possiamo crescere tanto"

Serie B
epifani_pescara

L’allenatore verso il primo impegno del dopo Zeman: "A me piace gestire la palla, con una maggior veloce circolazione del pallone. Mi piace una squadra che sappia attaccare, ma che mentre attacca sappia difendere. Ho delle incertezze sulla formazione, ma sono sereno"

Primi giorni di lavoro sulla panchina del Pescara per Massimo Epifani che domani sarà atteso dalla prima partita del dopo Zeman. Ad attendere i biancazzurri c’è il Parma, l’obiettivo è quello di ritrovare i gol che da troppo tempo mancano e condizionano così i risultati della formazione abruzzese. Di questo e non solo ha parlato proprio Epifani nella classica conferenza stampa della vigilia: "In settimana abbiamo lavorato bene, c'è disponibilità da parte di tutti i calciatori. Voglio portare entusiasmo e presentare una squadra con grande voglia di fare risultato. Il modulo? Non voglio rivelarlo per non dare vantaggi a nessuno ma non cambierò comunque tantissimo, anche se porto le mie idee. Brugman è un giocatore importante per questa squadra, ma come lui ce ne sono altri. Cercherò di mettere i giocatori nelle migliori condizioni per esprimersi. Dobbiamo trovare equilibrio il prima possibile, sapendoci difendere mentre attacchiamo. In quattro giorni è difficile cambiare, ma dobbiamo ritrovare certezze e avere equilibrio in campo".

Probabili scelte e avversario

E ancora, sui singoli e sull’avversario: "Tutti i ragazzi mi hanno messo in difficoltà, ho due o tre dubbi da sciogliere e questo è positivo, significa che tutti hanno risposto bene. Dal punto di vista fisico la squadra sta bene, e sono tranquillo. Il Parma è una squadra forte, partita per fare un campionato di vertice, è una squadra di tutto rispetto e cercheremo di limitarli. E' bello che due allenatori di Pescara si incontrino in B, poi io e D’Aversa siamo anche amici. Tra l'altro io ho esordito in Serie A proprio contro il Parma… Sono sereno, ho delle incertezze sulla formazione, ma sono sereno. Falco? Ha saltato lunedì e martedì a scopo precauzionale, ma sta bene. Mancheranno Bovo, Campagnaro e Proietti, mentre Elizalde andrà a rinforzare la Primavera. Cappelluzzo è a disposizione. Vorrei dare una mia impronta alla squadra, poi ogni partita va preparata in un certo modo dal punto di vista tattico. Le partite hanno degli sviluppi che possono portare a cambiare modulo: l'importante è che i ragazzi sappiano difendere sia a tre che a quattro. Ho detto al gruppo che vengo qui per partire da zero; ogni allenatore ha la sua idea di calcio, rispettabilissima. A me piace gestire la palla, con una maggior veloce circolazione del pallone. Mi piace una squadra che sappia attaccare, ma che mentre attacca sappia difendere. Se ci riusciamo, possiamo fare veramente bene".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche