user
18 marzo 2018

Frosinone-Salernitana, Longo: "Non sono preoccupato"

print-icon
Moreno Longo - Frosinone

Moreno Longo, allenatore del Frosinone (Getty)

Questa l'analisi di Longo dopo il pareggio contro la Salernitana: "Abbiamo giocato una partita gagliarda, dove è mancato il gol. Ma nonostante tutto non sono preoccupato. E con quel rigore avremmo vinto..."

Altro giro, altro pari. Il Frosinone pareggia per 0-0 in casa contro la Salernitana e resta a meno 3 dall'Empoli capolista, vittoriosa per 3-2 contro il Venezia. Secondo posto quindi, anche se Longo "non è preoccupato" della prestazione. Nonché dei risultati. 54 punti e il sogno promozione ancora vivo. Reale. A poche partite di distanza dal traguardo. Intervenuto su Sky Sport a fine gara, Longo ha commentato così la partita. 

"Non sono preoccupato"

Non sono preoccupato, lo ammetto, bisogna interpretare i numeri. In questo momento abbiamo un punto in più rispetto al girone d'andata: questo rispecchia l'equilibrio del campionato, dove è difficile fare punti contro tutte le squadre. Contro la Salernitana era una gara difficile, dove potevamo anche perdere. Certo, anche vincere, ma non era semplice. Dobbiamo analizzare la situazione con meticolosità: non si può essere sempre al top". Niente da dire ai suoi ragazzi: "Gara gagliarda, nulla da dire. Ci è mancato solo il gol. In 2-3 occasioni colossali ci siamo divorati il vantaggio. E' c'era anche un rigore per noi". 

"Con quel rigore netto avremmo vinto"

Longo non ci sta, per lui c'era un calcio di rigore per il Frosinone: "Con quello avremmo vinto, era netto. La Salernitana è venuta da noi giocando un grande primo tempo, molto aggressiva, veniva a pressarci. E questo non ci ha permesso di essere fluidi come al solito. Poi nel secondo tempo la partita è cambiata, abbiamo lavorato meglio in ampiezza, queste partite qui hanno bisogno del classico episodio positivo per sbloccarsi". Conclude Longo: "Prima trasformavamo tutto in oro, ora c'è qualche difficoltà in più a fare gol - ammette l'allenatore dei ciociari - Ma gli attaccanti stanno lavorando bene: in settimana si applicano con dedizione e bisogna sempre valorizzare il loro impegno". 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi