user
19 marzo 2018

Pro Vercelli, Grassadonia: "Dobbiamo rialzarci subito"

print-icon
grassadonia_getty

Gianluca Grassadonia, Pro Vercelli (Getty)

L’allenatore: "Non abbiamo giocato un buon primo tempo e abbiamo preso un gol evitabile. Nella ripresa abbiamo fatto meglio e nei primi venti minuti siamo riusciti a mettere in difficoltà il Carpi. Solo che poi abbiamo preso la seconda rete che ci ha tranciato le gambe"

Una brutta partita in casa del Carpi per la Pro Vercelli che ha visto la squadra allenata da Gianluca Grassadonia perdere 2-0 al Cabassi. Di Melchiorri - uno per tempo - i gol che hanno deciso il match lasciando la squadra piemontese ferma a quota 29 punti in 30 gare giocate, al terzultimo posto della graduatoria. Nel prossimo impegno la Pro ospiterà in casa l’Avellino in una partita tra due squadre che vogliono tornare alla vittoria; appuntamento per domenica alle ore 15, la squadra di Grassadonia cercherà i tre punti che mancano dallo scorso 3 febbraio contro la Cremonese - da allora cinque pareggi prima del ko di questa sera contro la formazione guidata da Calabro. Proprio della prestazione dei suoi ha parlato dopo il fischio finale l’allenatore dei piemontesi in sala stampa: “Non abbiamo giocato un buon primo tempo - ha dichiarato Grassadonia - e abbiamo preso un gol evitabile. Nel secondo tempo poi abbiamo giocato meglio, infatti nei primi venti minuti siamo riusciti a mettere in difficoltà il Carpi. Solo che poi abbiamo preso il secondo gol che ci ha tranciato le gambe. Dobbiamo rialzarci, sapevamo quali erano le armi del Carpi e siamo stati poco attenti e poco incisivi, quella di questa sera non è stata la solita Pro Vercelli. Abbiamo ripetuto un po’ il primo tempo di Cesena e non siamo riusciti però a trovare il pareggio; inoltre, il secondo gol è nato da un nostro errore importante che ha spianato la strada al Carpi”, ha concluso.

"Partita difficilmente commentabile"

Anche il patron Massimo Secondo è intervenuto nel post partita per analizzare la gara e il risultato: "E’ una partita difficilmente commendabile - ha dichiarato - in realtà abbiamo preso due gol su due errori individuali incredibili a questo livello. Nel primo tempo inoltre abbiamo concesso una rete imbarazzante e poi abbiamo fatto 20 minuti buoni nella ripresa ma è arrivato un altro gol incredibile. Lì la partita è finita. E’ andata così, ci eravamo abituati bene a non perdere, non potevamo arrivare fino alla fine del campionato senza sconfitte. Voglio fare comunque i complimenti al Carpi che ha fatto una buona partita, noi dobbiamo archiviare tutto e iniziare a pensare all’Avellino, domenica dovremo assolutamente fare risultato. Poi avremo il Foggia e dopo qualche partita in casa in più. Manca ancora tanto da qui alla fine e noi continuiamo a crederci: dobbiamo dimenticare in fretta e ripartire con una nuova serie positiva. Già la prossima sarà una partita determinante e sono assolutamente fiducioso".

Serie B, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi