Cittadella, Pelagatti: "Promozione diretta? Perché no"

Serie B

Il difensore: "Io ci credo, ora siamo a soli 4 punti dal Frosinone che è al secondo posto e credo che i giochi siano tutt’altro che chiusi. O quantomeno ce la possiamo giocare fino alla fine con tutti. Crediamo nella possibilità di ribaltare i pronostici"

Il pareggio per 0-0 arrivato in casa contro il Bari ha fermato ancora il Cittadella che non vince ora da due partite e nel prossimo complicato impegno se la vedrà nel derby contro il Venezia allo stadio Penzo. I ragazzi guidati da Roberto Venturato devono tornare al successo se vogliono mantenere la loro posizione prestigiosa in classifica (sono ora quarti a quota 50 punti dopo 31 partite giocate) e riuscire così a lottare per un posto che permetta loro di giocarsi la promozione in Serie A fino alla fine. Una corsa che con il Bari è stata rallentata, ma non frenata, visto che le speranze del gruppo di poter ancora ottenere la promozione restano più vive che mai. E non solo attraverso i playoff, ma anche in maniera diretta. Questo è quello che ha affermato anche il difensore Carlo Pelagatti, che ai microfoni di padovagoal.it ha parlato così delle sue speranze e delle ambizioni della squadra per questo intenso finale di stagione.

"La promozione diretta in Serie A? Perché no, io ci credo - ha detto il giocatore - ora siamo a soli 4 punti dal Frosinone che è al secondo posto e a meno 7 punti dall’Empoli attualmente primo e credo che i giochi siano tutt’altro che chiusi. O quantomeno ce la possiamo giocare fino alla fine con tutti. Di uscirò posso dire che noi non abbiamo niente da perdere visto che siamo arrivati a questo punto, siamo quarti in classifica come pochi si aspettavano in questo momento della stagione e anche se siamo consapevoli di avere di avere davanti a noi delle formazioni sicuramente più attrezzate per quanto riguarda gli uomini e forse anche più esperte non intendiamo arrenderci. Crediamo nella possibilità di ribaltare i pronostici - ha concluso Pelagatti - noi non molliamo e abbiamo intenzione di provarci fino alla fine". Necessario è tornare alla vittoria, contando anche su quello che le statistiche al momento incoronano com miglior centrocampista del campionato. Capitan Iori, infatti, ha già segnato 8 reti in questa stagione - 5 su rigore - e per Venturato simboleggia una risorsa molto importante anche in zona gol, un’arma in più per provare a raggiungere le primissime posizioni.

I più letti