Cittadella, Venturato: "Puntiamo ai playoff"

Serie B

L’allenatore: "Non ci nascondiamo, siamo lì e proveremo a giocarci le nostre possibilità di promozione in Serie A dando fastidio a tutti. Oggi potevamo fare meglio negli ultimi 15 metri dove abbiamo sbagliato molti passaggi"

Il Cittadella di Roberto Venturato riesce a fermare sullo 0-0 il Parma di D’Aversa al Tardini. Un pareggio che, per la squadra granata, cancella in parte l’ultima brutta prestazione contro la Ternana - che la settimana scorsa aveva battuto proprio i veneti per 5-1. Torna quindi a muoversi la classifica per il Cittadella, che dopo 35 gare giocate sale così a quota 51 punti, momentaneamente al settimo posto della classifica di Serie B. "Dobbiamo ritrovare il solito Cittadella in una gara difficile contro una squadra che punta alla Serie A": erano state queste le parole dell’allenatore nel pre partita, con la squadra che ha soddisfatto lo stesso Venturato nonostante gli errori che sono poi stati sottolineato dopo il novantesimo. Questa, ai microfoni di Sky Sport, l’analisi dell’allenatore che ha dunque analizzato il match: "L'atteggiamento di oggi è stato il solito nostro, potevamo fare meglio negli ultimi 15 metri dove abbiamo sbagliato molti passaggi e non siamo stati pericolosi come avremmo potuto. Il Parma è una squadra di qualità e anche da calcio da fermo si rende pericoloso e credo che sia da questo tipo di occasioni che ci hanno creato i più grandi pericoli".

"Il nostro obiettivo sono i playoff? Sì, non ci nascondiamo, siamo lì e proveremo a giocarci le nostre possibilità di promozione in Serie A dando fastidio a tutti. Varnier oggi è stato tra i migliori, è giovane ma credo che nell'ultimo anno abbi dimostrato la sua qualità, l'anno scorso ha fatto venti presenze in D ma ha un potenziale non indifferente, non si fa saltare nell'uno contro uno anche se ha una stazza importante. Con Lucarelli e D’Aversa dopo la partita ho chiarito viste le punzecchiature che ci sono state durante il match, in partita può succedere ma ho una grande stima e rispetto del difensore e della sua storia e di come interpreta il calcio. Abbiamo intrapreso la strada corretta, siamo mancati dal punto di vista dell'attenzione nello scorso turno e dobbiamo ritrovare il solito Cittadella al 100%. Quella di oggi era una gara difficile contro una squadra che punta alla Serie A".

I più letti