user
17 maggio 2018

Parma, D’Aversa: "Siamo soddisfatti, ma cerchiamo di concludere in bellezza"

print-icon
d_a

L’allenatore degli emiliani ha presentato l’ultima partita della stagione regolare contro lo Spezia in conferenza stampa: “L’importanza della gara è chiara a tutti. Dal punto di vista dell’impegno non posso rimproverare nulla a questi ragazzi, si è fatto il massimo”

Conclusa la sessione di rifinitura a Collecchio, Roberto D’Aversa ha incontrato i giornalisti in sala stampa alla vigilia di Spezia-Parma per presentare l’ultima sfida della stagione regolare. Gli emiliani hanno l’opportunità di accedere alla promozione diretta in Serie A, se batteranno i bianconeri e contestualmente il Frosinone non vincerà in casa col Foggia. “Domani saranno assenti solo Mazzocchi e Munari, oltre a Baraye e Gagliolo squalificati, per il resto sono tutti disponibili. Siligardi ha fatto due sedute con la squadra, Vacca qualcuna in più. Come abbiamo vissuto la settimana? Con l’entusiasmo di avere una possibilità impensabile fino a poco tempo fa, con il pensiero che bisogna cercare di portare a casa i tre punti, per qualsiasi obiettivo che sia diretto o per una posizione migliore per affrontare i playoff. Dobbiamo cercare di fare il massimo, sentirci soddisfatti e orgogliosi di quel che si è fatto, con la grande voglia di concludere in bellezza” ha detto l’allenatore in conferenza. Servirà, tuttavia, un’alta concentrazione, senza farsi influenzare dalle notizie che arriveranno dallo Stirpe: “Se vogliamo ottenere l’obiettivo principale dobbiamo concentrarci unicamente sulla gara di domani, pensando a quel che c’è da fare sul campo e a nient’altro. Ci siamo già passati l’anno scorso nella rincorsa sul Venezia e dobbiamo fare tesoro degli errori passati”.

Questione di motivazioni

“Manca solo una partita, le nostre uniche energie devono essere rivolte alla nostra gara di domani. Si tratta di una gara importante, che può valere una stagione intera, dobbiamo affrontarla in maniera serena e lucida, senza dispendio di energie. L’importanza della gara è chiara a tutti. Dal punto di vista dell’impegno non posso rimproverare nulla a questi ragazzi, si è fatto il massimo. Se analizziamo i punti recuperati a Frosinone, Palermo e anche Bari si è fatto qualcosa di importante, poi alcune partite che potevano sembrare semplici si sono rivelate più difficili ma fa parte del percorso, così come abbiamo vinto gare considerate più difficili, detto questo non dobbiamo pensare al passato e nemmeno a quel che succede negli altri campi, non dobbiamo sprecare altre energie. Le nostre motivazioni devono prevalere sulle loro. Restiamo concentrati sul nostro impegno non sapendo cosa accade nelle altre partite, poi vedremo l’esito finale” ha proseguito D’Aversa.

L’avversario

In ultimo, l’allenatore si è soffermato sull’analisi dello Spezia, avversario di domani sera: “Hanno giocato con il 3-5-2 nell’ultima partita, mentre spesso hanno schierato il 4-3-1-2, in casa hanno perso solo 3 partite: dovremo affrontarli con il massimo impegno. Per quanto riguarda la situazione ambientale dobbiamo pensare che affrontiamo una partita di calcio, quando si mettono dei limiti al seguito di una squadra in trasferta vuol dire che dal punto di vista culturale non stiamo migliorando. Il bello del calcio è quando c’è la libertà di poter andare allo stadio con la propria famiglia e i propri figli, indipendentemente dall’importanza di una partita, il calcio è uno sport”.

Serie B, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi