user
28 maggio 2018

Empoli, Andreazzoli: "Curioso di tornare in Serie A"

print-icon
andreazzoli_empoli

Aurelio Andreazzoli, allenatore Empoli

L’allenatore: "Il salto di categoria però è importante e noi dovremo tenerne conto, l'idea è quella di andare avanti con questa rosa, ovviamente migliorandola in certi reparti. Noi abbiamo lavorato bene, siamo stati premiati anche con anticipo. E' stata una sorpresa anche per noi"

EMPOLI, CAPUTO: "I MIEI NUMERI MI RIEMPIONO D'ORGOGLIO"

Dopo aver portato la sua squadra in Serie A, Aurelio Andreazzoli è ora pronto a iniziare a programmare il futuro del suo Empoli in vista della prossima stagione. C’è la volontà di continuare a stupire dopo aver riconquistato la massima serie, con i giusti investimenti su cui puntare insieme alla società e con la continuità necessaria per portare avanti le ambizioni della proprietà. A margine della cerimonia di premiazione Football Leader proprio l’allenatore della squadra toscana ha parlato di questo e non soltanto: "Siamo estremamente soddisfatti del comportamento dei giocatori. Il salto di categoria però è importante e noi dovremo tenerne conto - ha dichiarato Andreazzoli - l'idea è quella di andare avanti con questa rosa, ovviamente migliorandola in certi reparti. Dovremo avere due squadre a disposizione per avere concorrenza in ogni ruolo. La Roma da avversaria? Io penso alla Serie A, non alla Roma. In passato ho già avuto risposte importanti, ma sarà un'ulteriore verifica. Sono curioso, dovrò migliorare tanti dei giocatori presenti in rosa ma con l'aiuto della società potremo fare un buon lavoro".

"Ingredienti della promozione sono molteplici"

E ancora sulle probabili mosse si mercato, in entrata e in uscita: "Se devo dire la mia sul futuro di Luperto posso dire che per me non si muove, ma sono situazioni che riguardano i direttori. E' un ragazzo meraviglioso, di quelli che ti porteresti a casa dopo l'allenamento. Ha tante qualità, è un ragazzo serio e cerca sempre di capire e mettere in pratica le indicazioni. Le parole di Sabatini mi hanno emozionato - ha continuato poi - gli ingredienti della promozione di quest’anno sono molteplici, posso dire che i ragazzi sono bravi e la società è di supporto. Noi abbiamo lavorato bene, siamo stati premiati anche con anticipo. E' stata una sorpresa anche per noi, ci siamo trovati al di là dell'ostacolo in maniera repentina. Non abbiamo finito il campionato in modo rilassato, ma ce la siamo goduta", ha detto l'allenatore dell’Empoli.

Serie B, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi