user
21 ottobre 2018

Lecce Palermo 1-2, decide Puscas nel finale. Gol anche per Nestorovski e Tabanelli

print-icon
lec

I rosanero sbancano il Via del Mare con un gol all'85' dell'attaccante, entrato da pochi minuti. Nel primo tempo Tabanelli aveva risposto a Nestorovski. Con questa vittoria gli uomini di Stellone sorpassano in classifica i salentini

LECCE-PALERMO MINUTO PER MINUTO

RISULTATI E CLASSIFICA SERIE B

LECCE-PALERMO 1-2

29' Nestorovski (P), 37' Tabanelli (L), 85' Puscas (P)

Colpo grosso del Palermo nel posticipo dell’8^ giornata. I rosanero si prendono l’intero bottino nella sfida del “Via del Mare” e superano in classifica il Lecce, volando al terzo posto con 14 punti. Decide il 2-1 finale una rete negli ultimi istanti di gara del neo entrato Puscas, lesto a concludere con velocità, forza e precisione la bellissima manovra dei siciliani, avviata da due colpi di tacco consecutivi. Un successo importante (il secondo in due partite per Stellone) frutto dell’esperienza, ma che non ridimensiona l’ottima partita e prima parte di stagione dei giallorossi, più propositivi degli avversari per quasi tutta la durata dell’incontro e beffati poi sul più bello. Una sconfitta che, al di là del risultato, lascia tanti spunti positivi per i salentini che dovranno essere la base da cui ripartire nelle prossime settimane.

Botta e risposta Nestorovski-Tabanelli

Liverani deve rinunciare all’ultimo a Bovo, sostituito da Marino, mentre in fase d’attacco non lascia spazio a dubbi proponendo il tandem La Mantia-Palombi. Stellone, invece, conferma la difesa a 3 e punta su Mazzotta sulla corsia mancina, con Falletti, Romeo e Nestorovski ad agire sul fronte d’attacco. Il Lecce parte meglio rispetto agli ospiti e mette subito paura ai rosanero con la conclusione sbilenca di Calderoni che arriva fuori tempo sugli sviluppi di un calcio di punizione e non riesce a impattare bene la sfera. I salentini sono molto pericolosi sui calci piazzati e, dopo l’assolo personale di Mancosu - terminato di poco a lato -, la grande occasione capita sulla testa di Marino. Il difensore anticipa il portiere, ma non trova lo specchio della porta di un soffio. Lo spavento risveglia il Palermo che inizia, lentamente, a presentarsi con convinzione nell’area avversaria. I difensori leccesi tengono alta la guardia sul tridente dei siciliani, mentre sono meno accorti su Mazzotta che, nel giro di pochi secondi, si costruisce una doppia opportunità per andare a segno. Prima il suo mancino, nonostante l’ottima posizione, è troppo esterno, mentre al secondo tentativo usa troppo l’interno, con la palla che si spegne a lato. Poca roba, comunque, così Nestorovski mette in campo la classe e porta avanti i suoi a un passo dalla mezz’ora. Parte del merito va a Romeo che affonda centralmente e fa indietreggiare la retroguardia di casa fino al limite dell’area. Poi, sulla corta ribattuta, ci pensa il macedone a piazzare col compasso la sfera sul primo palo, sbloccando il punteggio. La reazione degli uomini di Liverani c’è ed è veemente. Subito dopo lo svantaggio, una doppia verticalizzazione mette La Mantia davanti la porta, con Brignoli bravissimo a chiudere lo specchio e regalare solo un calcio d’angolo. Al 37’, però, l’ex Benevento vede partire il pallone in ritardo e non riesce ad impedire il pareggio di Tabanelli, bravissimo a raccogliere la ribattuta di Struna e schiaffeggiare la sfera con un tiro al volo di destro. Il Lecce è scatenato e va subito vicino a ribaltare completamente il risultato con il solito Calderoni, sempre minaccioso quando si spinge in avanti: il suo mancino viene respinto bene, questa volta, dal portiere del Palermo.

    

Puscas, colpo di coda

Il secondo tempo riparte sempre nel segno del terzino giallorosso, bravissimo con un cross calibrato a pescare La Mantia a centro area. L’attaccante però, nonostante la libertà concessa dai difensori, colpisce a lato di testa. Gli attacchi del Palermo sono più confusi ma, spesso, ugualmente efficaci, come quando Falletti vince il rimpallo e va al tiro con Vigorito piazzato male tra i pali. Il destro dell’uruguaiano si alza troppo e termina ampiamente fuori. Le forze iniziano a venir meno ed entrambi gli allenatori operano i primi cambi. Tra le fila dei rosanero entra anche Trajkovski che, tre minuti dopo il suo ingresso in campo, si fa subito vedere con un tiro sul palo lontano, impreciso per far male ai padroni di casa. La mossa migliore di Stellone si rivela, però, l’inserimento di Puscas che, a cinque minuti dal termine, riporta definitivamente avanti il Palermo. Nestorovski inventa un colpo di tacco filtrante nei pressi dell’area di rigore, Trajkovski prosegue con lo stesso gesto tecnico e viene buttato a terra. Rigore? No, perché sulla sfera si scaraventa l’attaccante di proprietà dell’Inter che, senza pensarci due volte, trafigge da pochi passi l’estremo difensore giallorosso. Il Lecce, nonostante il colpo psicologico subito, non si arrende e produce il massimo sforzo per uscire dal campo almeno con un punto. Liverani butta nella mischia anche Pettinari, ed è proprio l’esterno scuola Roma che spaventa due volte nel corso del recupero i rosanero, senza riuscire a trovare la via del pareggio. Nel mezzo l’occasione più clamorosa, con il colpo di testa di Palombi che si spegne a un soffio dal palo, gettando nella disperazione i compagni e tifosi giallorossi. Con un colpo di coda è il Palermo a uscire con il sorriso dal campo e, soprattutto, con i tre punti.

TABELLINO

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Venuti, Marino, Meccariello, Calderoni; Tabanelli, Petriccione, Mancosu (84' Haye); Scavone (90' Dubickas); La Mantia (84' Pettinari), Palombi. All. Liverani

Palermo (3-4-2-1): Brignoli; Bellusci, Struna, Rajkovic; Rispoli (82' Puscas), Murawski, Jajalo, Mazzotta (64' Aleesami); Falletti; Romeo (71' Trajkovski); Nestorovski. All. Stellone

22:53 21 ott
94' - FINISCE QUI! IL PALERMO PASSA 2-1 A LECCE. ALL'ULTIMO RESPIRO IL TENTATIVO AL VOLO DI PETTINARI, MA NON BASTA. I ROSANERO SORPASSANO IN CLASSIFICA I SALENTINI
22:51 21 ott
93' - Forcing finale del Lecce che non porta il risultato sperato
22:48 21 ott
90' - Quattro minuti di recupero
22:48 21 ott
90' - Ultimo cambio per il Lecce: entra Dubickas al posto di Scavone
22:47 21 ott
89' - Sugli sviluppi del corner, colpo di testa di Palombi che sfiora il palo
22:47 21 ott
88' - Pettinari vicino al gol! L'attaccante sfrutta un rimpallo in area e prova a colpire sul primo palo, solo angolo per lui
22:44 21 ott
87' - Ammonito anche Trajkovski
22:43 21 ott
VANTAGGIO DI PUSCAS!
LECCE-PALERMO 1-2
 
85' - Bellissima azione dei rosanero, avviata dal tacco di Nestorovski nei pressi dell'area di rigore, proseguita da un altro tacco di Trajkovski e poi dal destro vincente dell'attaccante cresciuto nelle giovanili dell'Inter
22:42 21 ott
84' - Doppio cambio per il Lecce! Dentro Pettinari per La Mantia. Fa il suo ingresso in campo anche Haye, con Mancosu che gli lascia il posto
22:40 21 ott
82' - Stellone tenta il tutto per tutto: dentro Puscas per Rispoli
22:37 21 ott
79' - La Mantia ci riprova con un colpo di testa in girata, troppo distante per riuscire a imbucare la rete
22:33 21 ott
74' - Il neo entrato rosanero si fa subito vedere, provando un tiro a giro sul secondo palo. Buono lo spunto di Trajkovski ma non trova la porta
22:29 21 ott
71' - Secondo cambio per il Palermo: Trajkovski subentra a Romeo
22:26 21 ott
68' - Gara più spezzettata adesso a causa dei numerosi falli. Il Lecce sembra più convinto dei siciliani quando attacca, ma le forze iniziano a venir meno e né Brignoli né Vigorito sull'altro lato corrono pericoli
22:23 21 ott
65' - Giallo per La Mantia
22:22 21 ott
64' - Primo cambio per Stellone: fuori Mazzotta, dentro Aleesami
22:16 21 ott
58' - Falletti, dopo aver vinto il rimpallo, prova a segnare dal limite dell'area scavalcando il portiere con il destro. La sfera, però, si alza troppo e finisce fuori
22:12 21 ott
54' - Occasione per La Mantia! Splendido cross dalla sinistra del solito Calderoni, ma il colpo di testa dell'attaccante finisce fuori. Chance sprecata dal Lecce vista l'ottima posizione
22:09 21 ott
51' - Primo giallo del match: è per Mazzotta
22:08 21 ott
49' - Conclusione forse troppo pretenziosa di Falletti. L'esterno del Palermo, dal vertice sinistro dell'area, prova una complicata conclusione a giro sul secondo palo. Palla lontana dalla porta

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi