Brescia-Venezia 2-0: i gol di Torregrossa e Tonali avvicinano la A

brescia_lapresse

Nell'anticipo della 32^ giornata di Serie B il Brescia batte il Venezia per 2-0. Decisive le reti di Torregrossa a fine primo tempo e di Tonali a inzio ripresa. Rigamonti pazzo di gioia, perché con questo successo la squadra di Corini vola in vetta alla classifica a più sette dal Palermo terzo. La Serie A è più vicina

SERIE B LIVE, LA DIRETTA GOL

SERIE B: IL CALENDARIO - LA CLASSIFICA

FORMAZIONI UFFICIALI

44' Torregrossa (B) 79' Tonali (B)

BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Cistana, Romagnoli, Martella (60' Semprini); Dall’Oglio (70' Dessena), Tonali, Bisoli; Viviani; Torregrossa (85' Rodriguez), Donnarumma. Allenatore: Corini

VENEZIA (3-5-2): Vicario; Lombardi, Modolo, Domizzi; Bruscagin, Schiavone, Segre (84' Vrioni), Suciu (59' Zennaro), Garofalo; Bocalon (68' Rossi), Di Mariano. Allenatore: Cosmi

Ammonizioni: Suciu (V) Di Mariano (V) Dall'Oglio (B) Segre (V) Torregrossa (B)

1 nuovo post
12'- Ci prova anche il Venezia, al primo corner della partita. Dalla bandierina va Schiavone, che trova Domizzi sul primo palo. Tentativo di tacco da parte di quest'ultimo, che però viene respinto dalla difesa avversaria. 
- di ninocr
9' - Occasione Brescia! Donnarumma, dalla sinistra, offre un cross molto interessante per Bisoli che, sul palo più lontano e in solitaria, impatta di testa centrando la traversa. Primo lampo del match. 
- di ninocr
7' - Molto attivo Tonali, che cerca il cross per Torregrossa. Quest'ultimo non riesce ad impattare di testa e finisce con il fare fallo su Domizzi. Giocatori entrambi a terra doloranti. Si riparte con una punizione a favore del Venezia 
 
- di ninocr
5' - Partita iniziata secondo i pronostici, con il Brescia a fare la partita e il Venezia tutto raccolto dietro per poi ripartire una volta conquistata la palla 
- di ninocr
2' - Avvio molto aggressivo per il Brescia, costantemente nella metà campo avversaria. Arriva anche la prima conclusione da fuori per i padroni di casa. Ci prova Torregrossa, ma la palla termina larga.
- di ninocr
E' INIZIATA BRESCIA-VENEZIA 
- di ninocr
Serse Cosmi ha provato a scuotere il suo Venezia alla vigilia: "Ci manca un episodio fortunato che ci faccia cambiare la stagione, i quattro pareggi ottenuti sono stati tutti diversi. Sicuramente quando hai una classifica difficile, le cose riescono meno bene. Se vai in campo in una partita dicendo di non aver niente da perdere, alla fine la partita la perdi. Non dobbiamo assolutamente sentirci sfavoriti o battuti, dobbiamo andare in campo cercando di fare risultato".
- di ninocr
Il Brescia è reduce dal pareggio contro il Verona. Tutto sistemato dopo il botta e risposta fra Corini e il presidente Cellino, che aveva definito la squadra scontata per poi ricevere una replica immediata da parte del proprio allenatore: "È stata una partita dove le due squadre hanno giocato a viso aperto, cercando entrambe la vittoria. Il Brescia ha giocato in modo coraggioso e con personalità".
- di ninocr
Discorso del tutto diverso per il Venezia, che non vince da nove giornate. L'ultimo successo, infatti, risale al 27 gennaio scorso (2-1 con il Padova). Poi quattro sconfitte e cinque pareggi. La classifica dice sedicesimo posto.
- di ninocr
Sette punti nelle ultime tre partite per il Brescia, che proverà a compiere un ulteriore passo verso la promozione. In caso di vittoria la squadra di Corini volerebbe in vetta alla classifica e a più sette dal Palermo terzo. Un vantaggio piuttosto rassicurante per sognare. 
- di ninocr

Vola il Brescia che, dopo il pareggio di Verona, torna alla vittoria. Piegato un ottimo Venezia grazie alle reti di Torregrossa (bravo a sbloccarla a fine primo tempo con un colpo di testa su assist di Martella) e di Tonali (geniale il passaggio di tacco da parte di Donnarumma). La squadra di Corini si riprende così la vetta della classifica, salendo a quota 57 punti. A tre lunghezze di vantaggio dal Lecce secondo e a sette dal Palermo terzo. Insomma, a sette giornate dalla fine del campionato, il sogno Serie A sembra essere decisamente più vicino. Lo sa bene il Rigamonti che, pazzo di gioia, canta per Corini, il condottiero di quest' annata da brividi. 

La partita

Primo tempo di quelli belli e tirati. Inizia forte il Brescia, che colpisce la traversa con Bisoli dopo appena 9'. Qualche minuto dopo è Vicario ad essere miracoloso su Donnarumma, con la scena che si ripete alla mezz'ora. Nel mezzo, però, tanto Venezia: al 19' la traversa di Garofalo su punizione, al 29' la grande parata di Alfonso sul tentativo di Lombardi. Dopo un colpo di testa ravvicinato di Romagnoli, è Torregrossa a sfruttare al meglio l'assit di Martella e a portare in vantaggio il Brescia. La ripresa vede un grande inzio da parte dei padroni di casa: al 48' Bisoli serve in orizzontale Tonali che calcia di prima intenzione mettendo sul fondo da ottima posizione. Al 54' Vicario salva ancora su Donnarumma. A dieci minuti dalla fine lancio di Viviani per lo stesso Donnarumma, tenuto in gioco da Domizzi. L'attaccante del Brescia perde inizialmente il tempo della conclusione per poi trovare un colpo di tacco geniale che smarca Tonali, abile a realizzare il raddoppio.

SERIE B: SCELTI PER TE