Serie C, girone A: risultati e classifica dopo la 36ª giornata

Serie C

Rimangono invariate le distanze tra il Livorno primo in classifica e il Siena secondo, rispettivamente vittoriose contro Arzachena e Cuneo. Apre la giornata la vittoria del Pisa, ok anche il Piacenza nel derby, la Lucchese e l’Alessandria

Dopo la vittoria nell’anticipo tra Pisa e Pontedera, che ha visto la squadra nerazzurra sconfiggere 3-1 l’avversario grazie ai gol di Eusepi, Masucci e Negro (oltre all’inutile rete di Raffini a tempo scaduto), si è conclusa la 36ª giornata del girone A di Serie C. L’altro derby toscano tra Pistoiese e Carrarese è terminato 1-1: a passare in vantaggio è stata la squadra ospite con Regoli alla fine del primo tempo; prima frazione di gioco molto equilibrata e senza grosse occasioni, bisogna aspettare il 75’ per vedere il pareggio segnato da Piscopo che consegna così un punto alla squadra di Silvio Baldini. Il finale di gara è molto concitato e vede anche l’espulsione dello stesso allenatore della Carrarese e di Coralli. Con questo risultato la squadra di casa si porta a quota 53, 10 punti in più dell’avversario di giornata che sale a 43 in attesa di affrontare nel prossimo turno l’Alessandria in casa. Appuntamento con il Livorno per i ragazzi di Baldini.

Finisce 1-1 anche l’altra gara giocata alle 20:30 tra Monza e Giana Erminio: è la squadra ospite a passare in vantaggio al Brianteo, in gol ci va a Bruno al 68’ dopo un primo tempo piuttosto divertente dove ad essere protagonisti sono stati soprattutto i portieri. Al terzo minuto di recupero della ripresa pareggia poi il Monza con Cori, la formazione di casa riesce così a ritrovare un pareggio che mancava dello scorso 25 febbraio e a salire a quota 52 punti in classifica. Si rialza parzialmente la Giana dopo le tre sconfitte di fila e si porta così a 42 in attesa di affrontare il Gavorrano. L’altro pareggio di giornata è quello tra Prato e Arezzo. Termina 0-0 la gara dello stadio Ettore Mannucci, i primi 45 minuti non regalano grandi emozioni ma la squadra di casa si dimostra più propositiva mentre l’avversario si difende e prova a ripartire. Non cambia molto nel secondo tempo, il derby salvezza finisce quindi senza gol e consegna un punto a testa che permette al Prato di salire a quota 26 - anche se rimane ultimo in classifica - e all’Arezzo penultimo di raggiungere quota 31. Da un derby all’altro, il Piacenza vince 2-0 contro la Pro e fa suo il confronto cittadino. Di Corazza e Segre le reti della vittoria che permette alla Squadra di Franzini di salire a quota 48 punti; si decide tutto nella ripresa, il risultato è giusto per quello che si è visto sul campo: dopo una prima frazione con poche occasioni i biancorossi giocano meglio nella ripresa e condannano la squadra di Maccoppi al quinto ko consecutivo; la Pro rimane così a quota 35.

Vince 3-2 il Livorno contro l’Arzachena in trasferta, le reti di Vantaggiato, Valiani e Luci permettono agli amaranto di Sottil di sorridere ancora e salire a quota 66 punti. Inutili le reti di Bertoldi e Lisai che non evitano comunque la sconfitta alla squadra di Giorico che si ferma così per la seconda volta consecutiva e rimane comunque a +5 dal quartultimo posto in classifica. Rimane così inalterato il vantaggio del Livorno sul Siena vittorioso in casa contro il Cuneo per 1-0. Alla fine del primo tempo segna Iapichino, nella ripresa la squadra piemontese non riesce a rimettere in parità le cose e i bianconeri conquistano così il massimo risultato con il minimo sforzo portando a casa tre punti che permettono loro di salire a quota 64 punti - sempre al secondo posto. Resta ferma a 32 la squadra di Viali al terzultimo posto in attesa di affrontare nel prossimo turno in casa il Monza. Stesso risultato anche tra Gavorrano e Alessandria, i piemontesi portano a casa i tre punti grazie alla rete segnata da Bellazzini dopo un’ora di gioco. Il primo tempo vede anche Dalmonte sbagliare un rigore al 32’, nella ripresa poi arriva la rete che permette all’Alessandra di proseguire la sua marcia e di uscire dallo stadio di Grosseto con tre punti che le permettono di salire a quota 53. Sono 20 in meno invece punti del Gavorrano di Favarin che nel prossimo turno affronterà la Giana Erminio a Gorgonzola.

A chiudere la giornata la netta vittoria della Lucchese sull’Olbia. 3-0 il risultato finale, in rete Buratto e Fanucchi in un primo tempo in cui gli ospiti non riescono ad arginare l’avanzata degli avversari. Chiude i giochi il gol al secondo minuto di recupero della ripresa segnato da Russu. Dopo essere salita al nono posto a quota 44 punti la squadra toscana si ferma ora per un turno mentre i sardi non riescono a reagire ai gol subiti e dovranno provare a trovare il successo nel prossimo impegno per avvicinarsi nuovamente alla zona playoff; appuntamento settimana prossima contro la Viterbese.

I più letti