08 gennaio 2009

Bronzetti, il superesperto: sarà un mercato in tono minore

print-icon
tif

Secondo Bronzetti sarà forse il Milan l'unica grande capace di sorprese sul mercato

Agente Fifa e decano delle trattative: "Non vedo grandi movimenti all'orizzonte, solo le ultime squadre, dal decimo posto in giù, potrebbero fare qualcosa. Forse l'unica società che potrebbe riservare qualcosa potrebbe essere il Milan"

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

"Non vedo grandi movimenti all'orizzonte, solo le ultime squadre, dal decimo posto in giù, potrebbero fare qualcosa". Ernesto Bronzetti, agente Fifa e grande esperto di mercato, prevede una sessione invernale senza sorprese nonostante le tanti voci di questi giorni che coinvolgono anche calciatori di primo piano.

"A livello europeo - continua ai microfoni del Gr2 - l'unica squadra che può fare il colpo a sorpresa e magari pescare anche in Italia è il Manchester City. Per il resto niente cose di primo piano ma movimenti che riguardano giocatori di seconda o terza fascia, non ci sono i mezzi in Italia ma anche in Europa. Forse l'unica società che potrebbe riservare qualcosa potrebbe essere il Milan".

Secondo Bronzetti, insomma, il flusso di movimenti riguarderà "50-60 calciatori ma sempre con scambi di prestiti, di piccole comproprietà".

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky