26 aprile 2012

Operazioni Zarate e Pastore, Lotito e Zamparini squalificati

print-icon
pas

Pastore e Zarate all'epoca con le maglie di Palermo e Lazio (Getty)

La Commissione disciplinare della Figc ha inibito il presidente della Lazio per 10 mesi e per 12 quello del Palermo a causa della violazione del regolamento degli agenti di calciatori per le trattative su alcuni giocatori. I club multati

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

La Commissione disciplinare della federcalcio ha squalificato per 10 mesi il presidente della Lazio, Claudio Lotito, per la violazione del regolamento degli agenti di calciatori. Per motivazioni analoghe è stato squalificato per 12 mesi il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini. A entrambi i club, inoltre, è stata comminata un'ammenda di 80mila euro.

Zamparini è stato inibito per operazioni di mercato legate agli acquisti di alcuni giocatori, fra cui Acquah e Pastore. E' stato invece prosciolto Walter Sabatini, attuale direttore sportivo della Roma e all'epoca dei fatti ds del Palermo, in quanto "ritenuto estraneo agli addebiti contestatigli, asseritamente consistiti nel conferimento e nella sottoscrizione dell'incarico al sig. Simonian (agente di Pastore, ndr), fatto invece imputabile al solo sig. Zamparini". A Lotito sono contestate le operazioni effettuate per l'acquisto dei calciatori Cruz e Zarate.

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky