user
04 gennaio 2018

Conte: "Difficilmente sono stato accontentato". E il Psg lo vuole...

print-icon

Uno degli uomini del mercato è lui: Antonio Conte. L'allenatore del Chelsea dopo il pareggio sul campo dell'Arsenal ha parlato delle future mosse del club londinese. Intanto circola la notizia del forte interessamento del Psg per l'allenatore ex Juventus

CALCIOMERCATO: IL TABELLONE - TORINO, ESONERATO MIHAJLOVIC. C'E' MAZZARRI

FORLAN RIPARTE DA HONG KONG FIORENTINA SU CAPOUE JUVE-EMRE CAN A GIUGNO

Non è novità che tra Antonio Conte e la dirigenza del Chelsea ci siano stati attriti in passato. Tema delle frizioni: i movimenti sul mercato. L'allenatore ex Juventus ha spesso fatto notare come i giocatori richiesti non siano poi sbarcati a Londra. Dopo il pareggio 2-2 all'Emirates Stadium, Conte è tornato sul mercato dichiarando: "Non punto in alto le richieste anche perchè nella mia carriera difficilmente sono stato accontentato. Anzi, sono spesso arrivato in momenti di carestia economica. Cerco di fare il mio lavoro, la società cercherà di fare il suo sul mercato. Se arriva qualcuno bene, altrimenti va bene lo stesso. Continuerò a lavorare come sto facendo e come è giusto che sia". I riferimenti non sono solo ai pregressi con il Chelsea, ma probabilmente anche a quelli con la Juventus. In quella situazione il motivo del divorzio era stato probabilmente il mancato accordo sugli obiettivi di mercato da raggiungere in estate per far compiere il salto di qualità definitivo alla squadra bianconera. Conte ora si aspetta dei rinforzi per il suo Chelsea (anche alla luce di quanto accaduto in estate), in modo da rendere la rosa più competitiva in Champions League e in Premier.

Conte: "In carriera poche volte sono stato accontentato"

Intanto in ballo c'è il futuro dello stesso Antonio Conte. Il Psg ha puntato l'allenatore del Chelsea e insisterà, dopo aver provato anche nella scorsa estate. L'idea sarebbe quella di assicurarsi l'ex Juventus per il 2018-2019, ma le manovre sono già iniziate. La squadra parigina probabilmente cambierà guida tecnica nella prossima stagione, così come è probabile che Antonio Conte lasci la panchina dei Blues: gli ingredienti sono al posto giusto. L'impressione è che comunque la dirigenza del Psg abbia scelto Conte come sostituto di Emery, che in Francia non ha convinto fino in fondo. Intanto l'allenatore del Chelsea non si dilunga per commentare l'ipotesi di un suo arrivo sulla panchina della Nazionale: "Non è il momento, si creano solo misunderstandig ed è meglio evitare".

Arsenal-Chelsea 2-2

Premier League, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI