Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
19 luglio 2019

Conte, sfogo sul calciomercato dell'Inter: "Siamo in ritardo. Lukaku sarebbe importante"

print-icon

Nella conferenza stampa prima dell'amichevole con il Manchester United l'allenatore nerazzurro ha parlato del mercato dell'Inter mandando un messaggio molto chiaro: "Pensavo di essere più avanti, siamo molto indietro soprattutto sulle cessioni. Dobbiamo darci una mossa, per me è importante avere tempo per lavorare con i giocatori. Ma resto fiducioso". Poi su Lukaku. "Romelu mi piace, lo conosco bene. Sarebbe importante per noi ma è dello United"

IL RACCONTO DI INTER-MANCHESTER UNITED

VIDEO. QUANDO MOURINHO PARLO' COME CONTE

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NEWS LIVE - ICC, INTER-MAN UNITED: LUKAKU OUT

INTER, DZEKO ANCORA DISTANTE

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

"Mi aspettavo fossimo un po' più avanti sul mercato". Così Antonio Conte nella conferenza stampa alla vigilia dell’amichevole con il Manchester United nella International Champions Cup 2019. Un messaggio al club, che sta provando ad allestire una squadra all’altezza degli obiettivi. "Le difficoltà ci sono, difficoltà importanti. Se devo essere onesto penso che siamo in ritardo sulla tabella di marcia che ci eravamo prefissati. Quindi dobbiamo accelerare: siamo stati molto chiari nel preparare un piano, sia in entrata che in uscita. E ad oggi, soprattutto con le cessioni, siamo in grande ritardo, visto che non è partito nessuno. Ci dobbiamo dare tutti un’accelerata e pensare che c’è tanta strada da fare e da affrontare in salita”. Poi l’ex allenatore di Juve e Chelsea ha aggiunto: "È difficile prevedere il mercato: abbiamo la necessità di snellire e creare un gruppo. Con la società abbiamo la stessa visione in entrata e in uscita, resto comunque fiducioso". Conte si riferisce soprattutto al reparto offensivo. "Giocare senza attaccanti con club come Manchester e Juve è difficile".

Conte: "Per me è importante avere del tempo per lavorare con i giocatori"

Parole chiare, a cui poi l’ex ct della nazionale ha aggiunto: “Sono fiducioso, ma mi aspettavo che fossimo più avanti e il mercato fosse più celere. I problemi se ci sono devono essere risolti e noi stiamo ritardando anche in questo. Mi auguro che tutti quanti si diano una mossa, lo dico sempre: ‘Chi ha tempo, non aspetti tempo’. Sapete quali sono state le mie esperienze precedenti, non solo alla Juventus ma anche con la nazionale italiana, l’importanza per me di avere del tempo a disposizione per lavorare con quei giocatori, però capisco anche che ci sono altre dinamiche. L’importante è che le cose che abbiamo programmato vengano rispettate. Questo è un punto fondamentale”.

Conte: "Lukaku mi piace, ma al momento è dello United"

Adesso però c'è da concentrarsi sulla sfida tra Inter e Manchester United. Le due squadre sono state spesso accostate in questo calciomercato per il possibile trasferimento di Romelu Lukaku a Milano. Il giocatore belga non sarà della partita a causa di problemi fisici. "Lukaku? E’ un giocatore dello United. Lo conosco molto bene già dai tempi del Chelsea. Non vorrei soffermarmi su Lukaku per rispetto del Manchester United, ma è un giocatore che mi piace, lo sapete. Sarebbe importante per noi", ha proseguito Conte. Poi sulla partita. "Domani abbiamo una gara molto importante: a questo livello è difficile considerarla un’amichevole e sarà così anche per loro. La nostra preparazione sta andando bene, spero di vedere dei miglioramenti nella mia squadra". Su Mauro Icardi arriva invece un’altra chiusura totale dopo la mancata convocazione per la tournée asiatica: "E’ fuori dal progetto tecnico", ha glissato l'ex allenatore di Juve e Chelsea. Conte non cambia idea nemmeno su Radja Nainggolan. "Lo stesso vale per lui anche se è qui con noi in Asia".

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI