Calciomercato Milan, Roback ufficiale: chi è il talento preso dall'Hammarby di Ibrahimovic

profilo

La punta svedese classe 2003 arriva dall'Hammarby per una cifra vicina al milione e mezzo di euro 1,5. Lo ha confermato il club svedese sul proprio sito ufficiale, facendo gli auguri al ragazzo per la sua nuova avventura in Italia. Ecco chi è il nuovo acquisto del Milan

CALCIOMERCATO, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI LIVE

Guarda al futuro il Milan che ha piazzato il colpo Emil Roback, punta classe 2003 proveniente dall'Hammarby, squadra di cui Zlatan Ibrahimovic ad inizio anno ha acquistato il 23,5% delle azioni. La cessione è stata confermata dal club svedese in una nota sul proprio sito ufficiale. Roback sbarca a Milano per una cifra vicino al milione e mezzo di euro. Si tratta di un attaccante moderno, molto rapido e veloce. Andiamo a scoprire le sue caratteristiche. 

Chi è Emil Roback

vedi anche

Milan-Ibra, sempre più fiducia per il rinnovo

"Emil è un giocatore con una corsa incredibile, è un bomber naturale". Così lo descriveva qualche mese fa Roger Franzen, allenatore della Svezia U16. Roback aveva da poco trovato le sue prime reti con la maglia della Nazionale. Non una o due, ma ben 3. In quanto? 18 minuti. Dall'altra parte c'era la Norvegia, massacrata da questo ragazzino alto quasi un metro e novanta e dal destro imprevedibile. L'esordio con i grandi dell'Hammarby, invece, si è consumato il 25 giugno nei quarti di Coppa di Svezia contro il Gothenburg, vittorioso ai calci di rigore: "Ero nervoso e avevo un forte mal di stomaco", racconterà il ragazzo a fine partita. Chissà che effetto gli farà giocare a San Siro, nella speranza che possa riempirsi presto. E chissà se avrà modo di giocare accanto a Ibrahimovic, suo "capo" all'Hammarby ma non suo idolo. Quello risponde al nome di Thierry Henry, di cui ha guardato moltissimi video su YouTube. Roback non piaceva solo al Milan. Su di lui era piombato forte l'Arsenal, che lo aveva pure invitato a Londra per la classica visita del centro sportivo. Arteta ama lavorare con i giovani, lo ha fatto con i vari Eddie Nketiah, Joe Willock e Bukayo Saka. Avrebbe voluto farlo anche con lui. Così come il Bayern Monaco, che non ha mai nascosto il proprio interesse. Ora però il presente dice Milan. Inizierà dalla Primavera, per provare a scalare le gerarchie e a seguire le orme di un certo connazionale, Zlatan Ibrahimovic.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche