Bordeaux, Vladimir Petkovic è il nuovo allenatore: contratto fino al 2024

Calciomercato

L'allenatore elvetico torna sulla panchina di un club dopo sette anni. "La Federcalcio svizzera ha esaudito il mio desiderio e mi ha permesso di affrontare una nuova sfida" ha spiegato Petkovic che debutterà in Ligue 1 il prossimo 8 agosto contro il Clermont

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

Dopo sette anni Vladimir Petkovic tornerà a sedersi su una panchina di un club. Lo svizzero è il nuovo allenatore del Bordeaux con il quale ha firmato un contratto triennale, fino al 30 giugno 2024. Si chiude così l'esperienza con la Svizzera per Petkovic che, appena un mese fa, ha eliminato la Francia dagli Europei. "Questo è un annuncio che non delizierà necessariamente alcuni tifosi della nazionale francese, ma almeno farà piacere a tutti i nostri sostenitori" ha ironizzato il Bordeaux nel comunicato che ha annunciato l'arrivo di Petkovic. L'allenatore elvetico debutterà in Ligue 1 l'8 agosto quando il Bordeaux giocherà la prima giornata di campionato contro il Clermont.

Petkovic: "Esaudito il mio desiderio"

leggi anche

Big e talenti: i migliori giocatori della Ligue 1

L'ufficialità di Petkovic al Bordeaux è stata anticipata dalla Federcalcio Svizzera che, in una nota, ha annunciato la volontà dell'allenatore di rescindere il proprio contratto con la Nazionale. "Vorrei ringraziare i responsabili della Federcalcio per aver esaudito il mio desiderio e avermi permesso di affrontare una nuova sfida - ha spiegato Petkovic - Sono stati sette anni meravigliosi con la Nazionale svizzera che non dimenticherò mai. Vorrei anche ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto e accompagnato durante questo periodo, rendendo possibili questi successi per il nostro Paese. Abbiamo iniziato in primavera le qualificazioni ai Mondiali con due vittorie. Auguro alla Nati di centrare questa qualificazione".

Tami: "Petkovic? Lo capisco, ma sono deluso"

Tuttavia, nonostante le parole dell'allenatore, Pierluigi Tami, direttore della Nazionale svizzera, non ha nascosto la sua delusione per l'addio di Petkovic: "Posso capire Vlado, ma sono deluso dal fatto di dover terminare la nostra collaborazione di successo prematuramente. Ci troviamo in una fase decisiva della qualificazione ai Mondiali, che avevamo iniziato insieme e che ora dovremo proseguire con un nuovo allenatore. Visto il desiderio di cambiare di Vlado lo dobbiamo far partire a malincuore".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche