10 gennaio 2017

Mondo mercato: il Barça su Coutinho, doppietta Mou

print-icon
cou

Il Barcellona tenta Coutinho: Klopp, però, è pronto a dire no a 60 milioni di sterline (Foto Getty)

Voci dall'Inghilterra: il club blaugrana tenta il brasiliano del Liverpool, ma Klopp si oppone. Derby di mercato tra Mourinho e Guardiola per Walker e Rose del Tottenham, Conte ha scelto Llorente come vice-Costa. Ufficiale: Odegaard all'Heerenveen

In Inghilterra gli attribuiscono un acquisto al giorno, talvolta gli riesce persino la doppietta. Mourinho è a caccia di rinforzi per il suo United e gli ultimi nomi (fatti dal Sun) sarebbero quelli di Kyle Walker e Danny Rose, richiesti in coppia al Tottenham. Costo del pacchetto: 60 milioni di sterline. Ad aggiungere ulteriore pepe alla notizia, il fatto che sui due giocatori ci sia anche l’altra squadra di Manchester, il City di Guardiola, per un eventuale derby di mercato che prometterebbe scintille. A meno che José e Pep non decidano di spartirseli da bravi fratellini…

COUT OUT?

Klopp assicura che non considererà nessuna offerta, ma dall’Inghilterra rimbalza la notizia di una possibile offensiva del Barcellona per Coutinho. Si ragionerebbe su una cifra attorno ai 60 milioni di sterline. Il brasiliano, al momento fermo per infortunio ma protagonista di una prima parte di stagione super, rientrerebbe perfettamente nel profilo del giocatore-tipo blaugrana: tecnico, rapido, fantasioso, ideale per duettare con gente come Messi o Neymar. Per arrivarci, però, bisogna prima superare la guardia di quel gigante di Klopp.

 

60 milioni di sterline: una cifra che ricorre sulle prime pagine dei tabloid inglesi...

CHELSEA, AFFARI DI FAMIGLIA

Dopo Ivan Rakitic, Guardiola avrebbe inserito nella sua lista dei desideri anche Jack Wilshere (notizia del Daily Star), giocatore di proprietà dell’Arsenal e in prestito al Bournemouth, sul quale si sono posati anche gli occhi dell’Everton. Intrecci “di famiglia” in casa Chelsea: Conte accoglierebbe volentieri Fernando Llorente, che ha già allenato alla Juventus, e l’accordo sarebbe in dirittura di arrivo, ma prima deve aspettare che lo Swansea metta sotto contratto il suo sostituto, individuato nell’attaccante belga (di proprietà dell’Anderlecht ma in prestito al Marsiglia) Aaron Leya Iseka, che altri non è che il fratello di Batshuayi… che gioca nel Chelsea.

Sempre Conte sarebbe alla ricerca di due esterni per far rifiatare (ma anche per creare un po’ di sana concorrenza interna) Marcos Alonso e Moses: sul taccuino Jonas Hector del Colonia e Michail Antonio del West Ham. Si parla anche di un nuovo interessamento per Kjaer, difensore ex Palermo e Roma, ora al Fenerbahce.

DEFOE? PIU’ IMPORTANTE DI IBRA

Il 34enne Jermain Defoe, richiestissimo in questi primi giorni di gennaio, non si muoverà dal Sunderland che lo reputa troppo importante per la propria salvezza e che soprattutto non andrà a rafforzare una concorrente diretta (su di lui ci sono il Crystal Palace del suo ex-allenatore Allardyce e il West Ham). Lo assicura l’allenatore Moyes: “Non abbiamo mai fatto un prezzo per lui né considerato offerte perché lui è molto importante per noi e non è in vendita”. Basti pensare che Defoe ha segnato il 58% delle reti stagionali dei Black Cats, percentuale superiore a quelle di big come Ibrahimovic, Diego Costa, Sanchez o Aguero. Tanto per dare un’idea di quanto incida.

LARGO AI GIOVANI

Il Borussia Dortmund è sulle tracce del 19enne Gedion Zelalem, centrocampista dell’Arsenal fin qui utilizzato solo un paio di volte in League Cup. I Gunners restano comunque attentissimi ai giovani, andando a scovarli anche nelle serie minori, e dopo aver messo sotto contratto Cohen Bramall (terzino che fino a pochi giorni fa lavorava in fabbrica e giocava nell'ottava divisione), sta seguendo con interesse Toby Sibbick, 17 anni, terzino del Wimbledon che piace anche a West Ham e Watford.

Si dimostra attento ai giovani anche Mourinho, che ha richiamato Cameron Borthwick-Jackson dal prestito al Wolverhampthon. Il terzino classe '97, che nella scorsa stagione si era messo in luce sotto la gestione di Van Gaal, ai Wolves non ha più trovato spazio da novembre, quando si è seduto in panchina Lambert. Panchina che, secondo lo Special One, non contribuisce certo alla crescita del ragazzo, richiamato alla base per giocarsela alla pari con Shaw, Blind e Darmian.

ALTRI AFFARI

L’Hull City cerca Baye Oumar Niasse, attaccante senegalese dell’Everton, che a sua volta continua ad essere in pole position per Morgan Schneiderlin, in uscita dal Manchester United. Attenzione però al possibile inserimento del West Brom nella trattativa. Dopo l’assalto (fallito) dell’Arsenal per Belotti, un’altra inglese tenta un pezzo pregiato del Torino: il West Ham sarebbe interessato a riportare in Premier il portiere Joe Hart. Secondo Sky Sports, l'allenatore del Middlesbrought Karanka avrebbe consigliato a Stewart Downing di trovarsi un'altra squadra: il sogno sarebbe quello di rimpiazzare l'esterno classe '84 con Jesé, l'ex-Real in uscita dal Psg sul quale c'è anche la Roma.

Ora è ufficiale: l’Heerenveen ha presentato Martin Odegaard: il ragazzo-prodigio norvegese (ha appena 18 anni) proviene dal Real Madrid, club che lo aveva acquistato nel 2015 solo “per fare colpo sui media”, secondo quando ha raccontato di recente l’ex allenatore dei Blancos Carlo Ancelotti nel suo libro “Il leader calmo”.

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky