user
16 gennaio 2018

Tevez: "In Cina ho fatto una vacanza, in testa avevo solo il Boca Juniors"

print-icon
Carlos Tevez - Boca

Carlos Tevez, attaccante del Boca Juniors

L'attaccante argentino torna a parlare dei sette mesi trascorsi allo Shanghai Shenhua: "È stata una vacanza, ho pensato subito che volevo tornare al Boca. Ho pensato anche di ritirarmi, ma i tifosi mi hanno dato la forza per continuare"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Un grande ritorno, tanto atteso dai tifosi del Boca Juniors: Carlos Tevez finirà a Buenos Aires la sua carriera. L’Apache ha infatti deciso di interrompere la sua esperienza - deludente, peraltro - in Cina, per tornare nella sua Argentina e provare a guadagnarsi magari anche una chiamata per i Mondiali di Russia 2018. L’ex attaccante della Juventus, a pochi giorni dalla sua presentazione ufficiale al Boca (per lui è il terzo ritorno in maglia gialloblu), è tornato a parlare proprio dei sette mesi trascorsi nel campionato cinese allo Shanghai Shenhua, club che gli aveva offerto un contratto da 40 milioni a stagione: “Volevo chiudere la carriera con la maglia della squadra che amo, sono qui per questo - ha spiegato ai microfoni di TyC Sports - Appena arrivato in Cina, la prima cosa che ho pensato è stata che volevo tornare al Boca: ho trascorso 7 mesi di vacanza e so che alcuni hanno preso male la mia decisione di andar via. Era prevedibile che qualcuno si sentisse tradito”. L’idea anche di dire basta: “A dire il vero, ho pensato anche di ritirarmi, ma tanti tifosi mi hanno spinto a continuare e ciò che dice la mia gente lo prendo sempre in considerazione - ha continuato Tevez - Adesso, ho firmato un contratto che mi lega per altri due anni al Boca e sono intenzionato a concludere la mia esperienza con il calcio giocato indossando questa maglia. Voglio dare il massimo in questo poco tempo che mi rimane per divertirmi sul campo”, ha concluso.

Speciale calciomercato 2018: tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI