user
29 gennaio 2018

Calciomercato, Ibrahimovic-Los Angeles Galaxy: accordo vicino secondo ESPN

print-icon
ibr

Secondo l'emittente statunitense l'approdo dello svedese in MLS sarebbe più vicino che mai. L'attaccante è rientrato a novembre dall'infortunio al ginocchio ed è sceso in campo 7 volte in questa stagione

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

L'avventura di Zlatan Ibrahimovic al Manchester United potrebbe essere arrivata al capolinea. Secondo quanto riporta ESPN infatti, l'attaccante svedese non è mai stato così vicino a trovare un accordo con i Los Angeles Galaxy, anche se non tutto è stato ancora concordato. Ibra è attualmente fermo per infortunio, ma dovrebbe tornare ad allenarsi tra qualche giorno. In questa stagione è sceso in campo solo 7 volte tra campionato e coppe, rientrando nell'organico dei Red Devils a fine novembre dopo l'infortunio al legamento crociato del ginocchio subito nella scorsa stagione. Il centravanti classe '81 ha dimostrato ancora una volta un grande spirito combattivo recuperando in men che non si dica dal suo guaio fisico, ma ora a Manchester rischia di non trovare più spazio. Lo svedese vuole ancora essere un leader ma non sarà facile farlo con Lukaku e Sanchez a pestargli i piedi. Da qui l'idea di concludere la carriera negli Stati Uniti, in MLS. In California Ibrahimovic tornerebbe a essere il re e renderebbe di nuovo accattivante un campionato che nell'ultimo anno ha visto salutare e appendere gli scarpini al chiodo due grandi giocatori come Pirlo e Kakà. ESPN afferma inoltre che qualora Ibra arrivasse non prenderebbe il posto di nessuno in squadra. Ciò vuol dire che per soddisfare le sue richieste economiche la società di Los Angeles sta trattando con sponsor e fondi esterni e potersi così garantire le prestazioni del 36enne di Malmo.

Mourinho: "Zlatan non mi ha detto nulla, nel caso saremmo pronti ad accontentarlo"

Sulla possibile partenza di Ibra è intervenuto anche José Mourinho in conferenza stampa: "Zlatan non mi ha detto nulla a tal proposito - ha dichiarato lo Special One -. La prima volta che ho letto o sentito di questa storia è stata da voi media. Lui non mi ha mai parlato di questa trattativa, per cui non so se sia vera o meno. Questo è il suo ultimo anno di contratto. Se - e ribadisco se perché lui non mi hai mai detto nulla - questo accordo dovesse rivelarsi vero e Zlatan manifestasse la volontà di andare a giocare in un altro campionato noi saremmo i primi a creare le condizioni giuste per accontentarlo e non porre alcuna difficoltà. Ma ripeto, l'ultima cosa che mi ha detto Ibra è che vuole recuperare completamente dall'infortunio e tornare al meglio per aiutare la squadra. Lui sta lavorando duro per questo. Non è infortunato, ma al momento sta cercando di ritrovare la giusta condizione per reggere i ritmi e l'intensità della Premier League".

Ibra, con i Galaxy sono 9

Se l'accordo dovesse andare a buon fine i Galaxy diventerebbero la 9^ squadra nella carriera di Zlatan Ibrahimovic. Dopo il biennio d'esordio nella sua città natale, Malmo, Ibra diede il via alla sua strabiliante carriera in Olanda, con la maglia dell'Ajax. Qui vinse i suoi primi due campionati e si fece notare alle big d'Europa, con la Juventus che anticipò la concorrenza e lo portò in Italia. In bianconero altri scudetti, poi revocati con le sentenze di Calciopoli, e il trasferimento all'Inter, dove mise in bacheca altri titoli. Nel 2009 il suo desiderio di conquistare la Champions lo convinse ad andare al Barcellona, ma lo scherzo del destino volle che a trionfare in Europa furono proprio i nerazzurri. Così Ibra decise di tornare a Milano, questa volta sponda rossonera, e al primo colpo riuscì ancora a vincere il campionato. L'anno successivo invece fu il primo in cui lo svedese rimase a secco e allora prese vita un altro trasferimento, questa volta in Ligue 1 al Psg. Sotto la Tour Eiffel Ibrahimovic continuò a vincere trofei e a segnare, diventando il miglior marcatore della storia dei parigini fino a qualche giorno fa, quando Cavani lo ha superato. Dopo la Francia ecco l'approdo in Premier League, uno dei grandi campionati insieme alla Bundesliga che mancavano nella sua carriera. Allo United Ibra non riesce a vincere il campionato ma, nonostante l'infortunio, alza al cielo finalmente il suo primo titolo europeo, l'Europa League. Dall'anno prossimo, forse, proverà ad arricchire il proprio palmares anche in America.

Speciale Calciomercato 2018

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI