user
30 gennaio 2018

Calciomercato, Aubameyang atterra a Londra. Visite mediche in corso, pronto il contratto dell'Arsenal

print-icon

L'attaccante gabonese è arrivato nella capitale inglese. L'Arsenal ha pronto un contratto di 3 anni e mezzo, con ingaggio record. C'è accordo anche tra i club, ma il Borussia non darà il via libera definitivo prima di aver trovato un sostituto 

CALCIOMERCATO, LA DIRETTA CON TUTTE LE TRATTATIVE

Le voci si sono rincorse durante tutta la giornata. I media inglesi e tedeschi hanno cercato di seguire i suoi movimenti e ricostruirli. Prima la notizia di un suo arrivo all'aeroporto di Dortmund, poi addirittura un focus nel quale si ipotizzava la posizione dell'aereo durante il volo. Aubameyang è arrivato a Londra, viaggiava su un jet privato con la famiglia. Ufficialmente il giocatore è in permesso dal Dortmund per malattia, dovrebbe essere influenzato e non si è infatti presentato per deporre sull'esplosione vicino al bus del Borussia prima di una gara di Champions nella passata stagione. Dopo essere atterrato a Luton, l'attaccante gabonese si è diretto al centro d'allenamento dei Gunners. Arsenal e Borussia Dortmund sono d'accordo sul trasferimento del giocatore. C'è intesa anche tra Aubameyang e il club di Premier: contratto di 3 anni e mezzo, £180.000 Sterline a settimana. I tedeschi però non daranno il via libera definitivo se non troveranno un sostituto all'altezza. C'è tempo fino a mercoledì...

Finestra di mercato aperta fino alle 5 in Germania

C'è tempo ma fino alle 17 di mercoledì, quando il calciomercato invernale chiuderà in Germania. Entro quell'ora il Borussia Dortmund deve essersi assicurato la firma di un attaccante. I nomi sono tre: due più un outsider. La coppia in uscita dalla Premier League: Olivier Giroud e Michy Batshuayi, rispettivamente poco impiegati da Arsenal e Chelsea. Il terzo è Anthony Modeste, al momento in Cina. Aubameyang potrebbe restare a Dortmund, in caso il sostituto non dovesse essere trovato. Alcuni tifosi del Borussia però durante il pareggio 2-2 contro il Friburgo, nello scorso turno di Bundesliga, lo hanno fischiato. Un grande striscione recitava: "Nessun giocatore è più grande della nostra squadra".

Calciomercato, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Da Goggia a Pellegrino: gli italiani in gara oggi

Olimpiadi LIVE: Goggia, oro storico in discesa

Ranieri: "Nazionale? Se mi chiamano ci sono"

Conte: "Servirà impresa. Italia? Tutto possibile"

Mou: "Montella? E' italiano... sa difendere bene"

Sudafrica, torello irriverente: avversari umiliati

Il piccolo Misha e la domanda a Di Francesco

Sarri vuole fumare? Il Lipsia gli crea una stanza

De Vrij saluta: "Lazio, dispiace andare via così"

Youth League, Inter fuori con il Manchester City

Tonucci: "Cannavaro il mio punto di riferimento"

I PIU' VISTI DI OGGI