user
17 maggio 2018

Nantes, ufficiale la risoluzione con Ranieri. L’allenatore: "Grazie, sono stato bene"

print-icon
ran

Claudio Ranieri non sarà più l’allenatore del club francese, dopo una stagione alla guida del Nantes. “Non ci sono stati problemi di tipo economico, sono sempre stato messo nelle migliori condizioni per lavorare” ha voluto precisare nella conferenza di addio

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Un hashtag (#GrazieMister), tante belle parole da una parte e dall’altra, per una separazione avvenuta nel modo meno conflittuale possibile. Claudio Ranieri non sarà più l’allenatore del Nantes, dopo la risoluzione del contratto che lo legava al club francese. L’addio era nell’aria fin da quando l’Italia era alla ricerca di un commissario tecnico e tra i candidati figurava anche Ranieri, che aveva subito fatto sapere di essere pronto a liberarsi per un incarico simile. Suscitando peraltro non poche polemiche, poi rientrate. Il Nantes ha comunicato con la seguente nota la cessazione del rapporto con l’allenatore italiano: “È ufficiale: Claudio Ranieri ha annunciato oggi che non sarà più alla guida della prima squadra del Nantes per la prossima stagione. Arrivato nell’estate del 2017, l’allenatore italiano e il suo staff hanno permesso alla squadra di crescere assicurandole una stabilità fin da subito, e restando a lungo nella parte superiore della classifica. Tutta la società ringrazia Ranieri per la professionalità, la gentilezza e la disponibilità quotidiana dimostrata in questa stagione. Il Nantes augura buona fortuna all’allenatore per la continuazione della sua immensa carriera”.

Il saluto di Ranieri

La separazione è stata formalizzata con una conferenza stampa, con cui l’allenatore si è congedato anche dai media locali. “Spero che i giocatori facciano una grande partita sabato per salutare i nostri tifosi, sono stati fantastici tutto l'anno. Ho avuto un ottimo rapporto con la famiglia Kita e la ringrazio per l'opportunità che mi è stata data. Non ci sono stati problemi di tipo economico, sono sempre stato messo nelle migliori condizioni per lavorare. Ho trovato una città meravigliosa” ha detto Ranieri durante l’incontro con i giornalisti. Questo, invece, è il messaggio che ha accompagnato la comunicazione della separazione: “Voglio ringraziare il presidente perché mi ha dato l’opportunità di venire a Nantes, di tornare in Francia e allenare in Ligue 1. Voglio ringraziare anche i tifosi, perché sono stati grandi e ci hanno sempre sostenuto. Grazie ai miei giocatori, anche se la prima parte della stagione è stata grandiosa e la seconda molto più complicata, hanno dato tutto e per me è importante essere riuscito a far dare loro il massimo. Sono stato molto bene qui, spero che il Nantes continui a crescere”.

Le parole del presidente Kita

Il presidente del Nantes, Waldemar Kita, ha voluto commentare così la separazione da Ranieri, augurandogli il meglio per il futuro: “Il club e l’allenatore hanno deciso di separarsi di comune accordo. Grazie a Claudio e al suo staff per il lavoro svolto in questa stagione, non posso far altro che augurare loro tutti i successi possibili nei progetti futuri”. La squadra al momento è decima in classifica, dopo aver accarezzato a lungo nei primi mesi la possibilità di una qualificazione in Europa League. Tuttavia, nell’ultima giornata di campionato contro lo Strasburgo (che è a ridosso della zona salvezza), l’allenatore ha l’opportunità di congedarsi nel modo migliore, magari arrivando più in alto nella graduatoria finale.

Ranieri a cuore aperto: "Che gruppo a Cagliari e Leicester"

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI