user
08 novembre 2018

Ibrahimovic, futuro al PSG? "Solo per fare il capo", parola di Zlatan

print-icon

Intervistato dall'Equipe in merito alla sua parentesi a Parigi, Zlatan si è detto felice della scelta di trasferirsi sotto la Torre Eiffel nel 2012. Se i francesi vorrebbero che Ibra lavorasse per loro, lo svedese ha precisato: "Ovviamente per fare ciò che voglio, perché se torno al PSG sarò il capo"

IBRA: "IO IL MIGLIORE, RESTO AI GALAXY"

ZLATAN: "NON VOLEVO ANDARE VIA DAL MILAN"

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

È sempre il personaggio del momento, vuoi per l’ennesimo libro consegnato ai suoi fan così come per un futuro tutto da decifrare. Immortale Zlatan Ibrahimovic, ovviamente pure a 37 anni. Riportato il dispiacere per aver salutato il Milan nel 2012, sguardo al passato prima di giurare fedeltà ai Los Angeles Galaxy, la superstar svedese non poteva trascurare la parentesi intermedia a Parigi. Quattro gli anni trascorsi sotto la Torre Eiffel, avventura che l’ha visto accumulare 156 gol in 180 partite festeggiando 12 titoli nazionali. Un’avventura indimenticabile per lui come per i tifosi del PSG, ecco perché l’Equipe ha intervistato Ibra in merito a quelle stagioni e all’eventuale desiderio di tornare in Francia. Se l’intera conversazione verrà pubblicata sabato, Le Parisien ha diffuso alcuni passaggi dell’intervista partendo naturalmente dall’inizio: "A Milano avevo finalmente trovato la forma e la felicità: pure la mia famiglia era felice, quindi sì, non volevo cambiare tutto e andarmene dal Milan". Se il passaggio al PSG non era inizialmente gradito, Zlatan ha rapidamente cambiato idea come confermato alla stampa francese.

"Sono molto felice di essere andato a Parigi - ha specificato il campione svedese -, e ovviamente il PSG è molto contento che io sia arrivato. Perché con me hanno visto qualcosa in precedenza inedito". Ibrahimovic tutt’altro che pentito quindi del trasferimento in Francia, d’altronde lui stesso ha ribadito l’amore per la squadra della Capitale. Merito dei gol a raffica e della sua ultima partita al Parco dei Principi datata 14 maggio 2016, doppietta al Nantes nel 4-0 finale e un tributo mozzafiato dei tifosi: "Non sono mai stato così emozionato come in quel momento. Ho mostrato al mondo e ai francesi che Zlatan ha un grande cuore". Perché quindi chiudere le porte ad un eventuale ritorno al PSG? "Vogliono che io lavori per il club", ha raccontato l’ex Juve, Inter e Milan. E alla domanda con quale carica come chiesto dal giornalista, Ibra si è confermato il solito Ibra: "Per fare ciò che voglio. Perché se torno al Parigi farò il capo". Avete capito il boss Zlatan?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI