Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
29 gennaio 2019

Atletico Madrid, Morata si presenta: "Volevo venire qui. Juve in Champions? Avversaria durissima"

print-icon

L’attaccante spagnolo è stato presentato oggi in conferenza stampa: “Non vedo l’ora di allenarmi con Simeone. Con la Juve non ho parlato di calcio, ma di vita: è un grande club. Diego Costa è un amico e un ottimo calciatore, possiamo giocare insieme”

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Real Betis, Real Madrid, Rayo Vallecano, Juventus: potrebbero bastare quattro partite in tre settimane, ad Alvaro Morata, per entrare nel cuore dei tifosi dell’Atletico Madrid. L’attaccante spagnolo è stato presentato oggi in conferenza stampa nell’auditorium del Wanda Metropolitano: “Mi sento parte di questa squadra da un paio di settimane, sono stato messo subito a mio agio. I miei compagni mi hanno scritto subito per farmi sentire parte del gruppo, questo mi rende felice e orgoglioso. Non vedo l'ora di allenarmi, di essere a disposizione di Simeone e di vedere Koke che era più alto di me”. Visto il derby imminente e i suoi trascorsi con il Real, gli è stato chiesto se in caso di gol possa esultare: “Sarebbe un problema benedetto se tutto ciò a cui dobbiamo pensare è come festeggiare dopo aver segnato. Significherebbe che le cose starebbero andando molto bene. Oggi parlerò solo delle mie sensazioni. Se sono qui è perché lo volevo fortemente, ora devo dimostrare tutto sul campo, che è dove ho bisogno di parlare”.

La Juve e la convivenza con Diego Costa

Il prossimo 20 febbraio, Morata ritroverà la Juventus da avversario. “È una grande squadra, ma è nostra avversaria. Non ho parlato di calcio con loro, ma solo di vita. Quando arriverà il momento di affrontarli dovremo concentrarci” ha detto l’attaccante. Nel suo stesso ruolo dovrà confrontarsi anche con Diego Costa. Ma quando è stata ipotizzata una possibile rivalità, lo spagnolo ha glissato così: “Diego è un compagno di squadra ma soprattutto un grande giocatore, lo considero un mio amico. Penso che possiamo giocare insieme, è facile giocare con grandi calciatori”.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI