Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
24 maggio 2019

Cina, ufficiale il ritorno di Marcello Lippi: è lui il nuovo Ct

print-icon

L'ex commissario tecnico dell'Italia torna ufficialmente alla guida della nazionale cinese. Contratto di un anno prolungabile al raggiungimento di determinati risultati: "Non è tanto la nostalgia della panchina, quanto la difficoltà a stare a casa senza fare niente"

CANNAVARO, NO ALLA CINA: "STAREI POCO IN FAMIGLIA"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NEWS

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

L’accordo era stato già trovato da qualche settimana e adesso è divenuto anche ufficiale: Marcello Lippi torna a essere il nuovo Commissario tecnico della Cina, quattro mesi dopo che aveva deciso di lasciare l’incarico in seguito all’eliminazione dalla Coppa d’Asia contro l’Iran. Ad annunciarlo è la Chinese Football Association (Cfa), la federcalcio cinese, con una nota: l’allenatore italiano ha firmato un contratto di un anno, accordo che potrà essere prolungato in base al raggiungimento di determinati risultati. L’obiettivo principale della nuova avventura di Marcello Lippi alla guida della Cina, sarà quello di riuscire a centrare la qualificazione al prossimo campionato Mondiale. Scelto dalla federazione cinese nell’ottobre del 2016, l’ex allenatore campione del mondo con l’Italia nel 2006 ha guidato la Cina in 31 incontri: dopo la sua uscita di scena, la nazionale cinese era stata affidata temporalmente a Fabio Cannavaro.

Lippi: "Non riuscivo a stare a casa senza fare niente"

"Perché ho deciso di tornare ad allenare? Non è tanto la nostalgia della panchina, quanto la difficoltà a stare a casa senza fare niente". Lippi commenta così il ritorno sulla panchina della Cina. "Chi è abituato a fare la vita che ho fatto io, fa fatica dopo 15 giorni a casa. L’obiettivo è la qualificazione al Mondiale 2022 in Qatar. In Asia le qualificazioni per il Mondiale sono un po’ più complicate, sono divise in due fasi".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI