Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
28 maggio 2019

Atletico Madrid, ufficiale l'arrivo di Felipe dal Porto: è il successore di Godin

print-icon

Il Porto ufficializza la cessione del 30enne brasiliano ai colchoneros. In tre anni in Portogallo, ha vinto un campionato e una Supercoppa. Avrà il delicato compito di sostituire il centrale uruguaiano, che nella prossima stagione giocherà con l'Inter 

GODIN E L'ADDIO ALL'ATLETICO: "VOGLIO ESSERE LEADER IN UN NUOVO GRUPPO"

NON SOLO GODIN: I MIGLIORI AFFARI IN SCADENZA DI CONTRATTO

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NEWS

CLICCA E RICEVI GRATIS SU WHATSAPP LE NEWS DI SKY SPORT

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

L'Atletico Madrid ha annunciato il nome del successore di Diego Godin, il pilastro della difesa che dopo nove anni ha salutato la Spagna, direzione Inter. I colchoneros hanno acquistato per 20 milioni di euro dal Porto il centrale brasiliano Felipe. La cessione del difensore è stata ufficializzata dal club portoghese con un comunicato ufficiale: "Il Porto ha raggiunto un accordo con l'Atletico Madrid per il trasferimento di Felipe per 20 milioni di euro. Il 30ene brasiliano ha indossato la maglia del Porto per tre stagioni in cui ha vinto un campionato e una Supercoppa. Ha disputato 142 partite in cui ha segnato 11 gol".

Forza fisica e vizietto del gol: chi è Felipe

Difensore centrale che fa del fisico (sfiora i 190 centimetri) il suo principale punto di forza, Felipe Augusto de Almeida Monteiro - questo il nome per esteso del nuovo acquisto dell'Atletico Madrid - è nato a Mogi das Cruzes il 16 maggio 1989. Cresciuto nelle giovanili dell'Uniao Magi, Felipe ha vissuto una lunga gavetta tra Coimbra e Bragantino, prima del passaggio al Corinthias, club con cui ha conquistato due campionati. Nel 2016 Nuno Espirito Santo lo vuole al Porto, dove in coppia con Ivan Marcano, oggi alla Roma, compone una coppia centrale molto abile nel gioco aereo, anche se non rapidissima. Una buona tecnica permette a Felipe di rendersi utile anche in fase di impostazione e la struttura fisica imponente lo rende pericoloso sulle palle alte. Ora, a 30 anni, per lui si aprono le porte della Liga e dell'Atletico Madrid, una squadra che negli ultimi anni ha fatto della fase difensiva una colonna portante della propria filosofia di gioco. Una grande possibilità per affermarsi definitivamente nel calcio europeo e lanciare l'inseguimento alla nazionale brasiliana, maglia sin qui indossata una sola volta in amichevole (12 settembre 2018, 5-0 contro El Salvador). Intanto, su Instagram Felipe ha salutato il Porto con un messaggio ricco d'affetto: "Questo è il club con cui ho giocato per più partite nella mia carriera da professionista, mi ha dato la possibilità di giocare in Nazionale e rappresentare il mio paese. Non ci sono parole per descrivere quanto ho imparato e quanto sono migliorato come persona. Auguro buona fortuna a chi rimarrà. Tiferò per voi e vi sarò eternamente grato!".

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI