Da Gullit a Ibra, i preziosi gioielli del Milan berlusconiano

Il presidente rossonero non ha quasi mai fatto mancare un grande colpo nel mercato: prima gli olandesi, poi gli stranieri dell'est come Savicevic, Boban e Shevchenko, ma anche gli italianissimi Baggio e Inzaghi e i molti brasiliani. GUARDA LA GALLERY DEI CAMPIONI