20 dicembre 2016

Calciomercato -13: i 10 nomi caldi di gennaio

print-icon
Witsel, Iturbe, Jovetic

Witsel, Iturbe, Jovetic: tre dei nomi pronti ad infiammare il mercato di gennaio

Il 3 gennaio riapre ufficialmente il calciomercato, tanti i nomi e le idee delle venti squadre di Serie A: da Witsel e Gagliardini a Iturbe e Jovetic, ecco i dieci nomi pronti ad infiammare la prossima sessione di calciomercato

Meno tredici, countdown iniziato. Conto alla rovescia fatto di sogni, speranze, delusioni, arrabbiature ma soprattutto trattative, colloqui e linee telefoniche roventi. Il 3 gennaio riapre ufficialmente il calciomercato, sessione invernale che potrebbe regalare sorprese: dalle big alle squadre impegnate per la salvezza, tutti a caccia della giusta occasione. Ecco i dieci nomi che potrebbero infiammare il mercato di gennaio:

Mattia Caldara, difensore, classe 1994 – Lo scatto piazzato dalla Juventus sembra proprio aver bruciato la concorrenza: accordo con l’Atalanta già raggiunto, affare da venti milioni di euro (come parte fissa) più bonus. Resta da capire se il giocatore – che ha già l’accordo con il club bianconero – indosserà la maglia della Juventus nell’estate del 2017 o in quella successiva. Affare fatto o quasi, il futuro di Caldara sempre più a tinte bianconere.

Riccardo Orsolini, attaccante, classe 1997 – Giovane, bravo e italiano. Gianluca Lapadula insegna. Il Milan pronto a pescare ancora in Serie B, nel mirino il talentuoso attaccante esterno dell’Ascoli. Promosso a pieni voti da Galliani e Vincenzo Montella, Orsolini potrebbe essere il vice Suso: il Milan spinge per averlo già a gennaio ed è pronto ad investire due milioni di euro. Contatti tra i club sempre più fitti.

Leonardo Pavoletti, attaccante, classe 1988 – Un regalo sotto l’albero azzurro, dono decisamente gradito a Maurizio Sarri. 18 milioni di euro circa (bonus compresi) la cifra che il Napoli è pronto a versare nelle casse del Genoa per l’attaccante, affare ormai praticamente concluso con i due club che hanno già raggiunto l’accordo per far svolgere a Pavoletti le visite mediche con il Napoli durante le vacanze di Natale.

Manolo Gabbiadini, attaccante, classe 1991 – Per un attaccante che arriva, uno pronto a salutare. L’avventura al Napoli di Manolo Gabbiadini sembra essere arrivata ai titoli di coda: con l’imminente arrivo di Pavoletti ed il rientro di Milik, infatti, il club del presidente De Laurentiis è pronto a far partire l’attaccante. 17-18 milioni di euro la cifra richiesta, Stoke City e Southampton i club in prima fila.

Axel Witsel, centrocampista, classe 1989 – Un matrimonio bianconero destinato a celebrarsi, dopo essere sfumato proprio ad un passo dall’altare la scorsa estate. A gennaio o a giugno, ma Axel Witsel sarà un giocatore della Juventus. Il club bianconero spera di averlo già in questa sessione di mercato, con lo Zenit che ha già ufficializzato il sostituto: Hernani Azevedo Junior dall'Atlético Paranaense. Indizio (a tinte bianconere) da non sottovalutare.

Stevan Jovetic, attaccante, classe 1989 – A volte ritornano, o almeno così si augura la Fiorentina. Jo-Jo nuovamente in maglia viola? Corvino ci spera, lavora, ci prova. Dopo i tentativi estivi, ancora un assalto al vecchio amore mai dimenticato e chissà che non sia proprio questa la volta buona. La mancata convocazione contro il Sassuolo, l’ennesimo segnale di come tra Jovetic e l’Inter sia ormai quasi finita…

Roberto Gagliardini, centrocampista, classe 1994 – Tutti pazzi per il ‘Pogba bianco’. Tecnica, forza fisica, qualità e personalità: mix che fa impazzire le big della nostra Serie A. La Juventus alza il pressing con l’Atalanta (che chiede 25 milioni di euro per il cartellino), il Milan resta sempre vigile dopo i colloqui già avvenuti con il club nerazzurro,  ma attenzione al possibile sorpasso dell’Inter.

Juan Iturbe, attaccante, classe 1993 – La Torino bianconera l’ha sfiorata qualche estate fa, prima che la Roma (milione dopo milione) lo soffiasse a Juventus e Milan. Ma per Iturbe la città di Torino potrebbe tornare eccome d’attualità, ma questa volta sponda granata. Mihajlovic lo ha individuato come il rinforzo giusto per il suo Toro, Cairo pronto a trattare ad oltranza con la Roma dove l’argentino proprio non riesce a ritagliarsi uno spazio.

Milan Badelj, centrocampista, classe 1989 – Milan di nome e… se dipendesse solo da Vincenzo Montella anche di fatto. L’allenatore rossonero lo ha messo in cima alla lista dei suoi desideri, lui il profilo giusto per alternarsi con Locatelli in mediana: Mirabelli (ds a closing effettuato) lo ha osservato da vicino durante Lazio-Fiorentina, ma senza uscite (Bacca?) difficile il suo approdo al Milan già a gennaio. Con l’Inter, più defilata, ma sempre vigile.

Franck Kessié, centrocampista, classe 1996 – La Juventus sembra averlo definitivamente ‘abbandonato’ (costi troppo elevati), ma sul gioiellino dell’Atalanta la lista dei possibili pretendenti è decisamente lunga. In Premier League è pronta a partire un’asta: Everton e Tottenham in prima fila, ma attenzione anche a Liverpool e Arsenal. E chissà che qualche big italiana non provi a bruciare la concorrenza…

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky