26 dicembre 2016

Calciomercato, da Keita a Djordjevic: punto Lazio

print-icon
Keita_Balde_Lazio_getty

Keita Balde, attaccante della Lazio di Inzaghi (Getty)

Gennaio alle porte, tempo di mercato. Prime trattative e primi movimenti sia in entrata che in uscita. Ecco la situazione dei biancocelesti

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Serie A, sorprese ne abbiamo? Diverse quest'anno, tra cui la Lazio di Simone Inzaghi. In pillole: quarto posto in classifica, 34 punti e un entusiasmo ritrovato. Un bel ruolino di marcia per i biancocelesti. Specie dopo il caso Bielsa. Era tutto fatto per il Loco, ma l'argentino non si è presentato neanche a Fiumicino. Squadra a Simone Inzaghi. E ora? Ora il mercato, perché nonostante la bella stagione restano alcuni nodi da risolvere. Due su tutti: quelli legati a Filip Djordjevic e Keita Balde. Partiamo dal primo.

Lione su Djordjevic - AAA cercasi gol. Il serbo non segna in Serie A da 246 giorni (contro la Sampdoria l'ultimo gol, era il 24/4/2016). Quest'anno ha trovato poco spazio, giusto 10 presenze per 237 minuti (soltanto due da titolare, contro Pescara e Milan). "Colpa" di un Immobile in gran forma che gli ha rubato la scena. E il posto da titolare. Djordjevic vuole giocare, trovare continuità, tornare a buttarla dentro come due anni fa, quando al primo anno con Pioli segnò 8 reti in campionato (da ricordare la tripletta al Palermo). Ora è fermo, bramoso di riscatto. Il Lione ci pensa: attualmente quarti in Ligue 1, Genesio&co hanno puntato l'ex attaccante della Stella Rossa. Ma Lotito spara alto: la prima richiesta è stata di 15 milioni, troppi. Molto difficile che l'operazione possa chiudersi a queste cifre, più fattibile intorno ai 6/7. Si tratta. Per Djordjevic - attaccante classe '87 - si tratterebbe di un ritorno in Francia: tra il 2008 e il 2014 ha collezionato 198 presenze col Nantes, segnando 69 reti (10 nel 2013/2014, l'ultima stagione prima di trasferirsi alla Lazio).

Keita, situazione rinnovo - Da Djordjevic, a Keita. Situazioni diverse. Perchè se se il serbo è una riserva il senegalese è un titolare fisso. Inamovibile. Protagonista di questo inizio di stagione (a gennaio partierà per la Coppa d'Africa con il suo Senegal). In estate era diventato un caso, lasciando il club "molto deluso dal suo comportamento". Poi si è ripreso. Cinque gol fin qui, imprendibile lungo la fascia. Inzaghi valorizzato, tant'è che l'attaccante ha eguagliato il suo record di gol (5, appunto). Ora la società prova a blindarlo: il contratto scade nel 2018, a gennaio ci sarà l'ultimo tentativo di rinnovo. In caso di responso negativo, l'ex Barcellona finirà sul mercato. Anche se la richiesta sarà almeno di 30 milioni.

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky