28 dicembre 2016

Calciomercato, Mandragora-Pescara: ritorno vicino

print-icon
rolando_mandragora_juventus_getty

Rolando Mandragora, ex Pescara ora alla Juventus vicino al ritorno in Abruzzo (Getty)

Bianconeri e biancazzurri stanno lavorando per permettere al calciatore di vestire nuovamente la maglia della formazione di Massimo Oddo. Il centrocampista si trasferirebbe in Abruzzo con la formula del prestito e potrebbe così ritorvare la condizione dopo l'infortunio che lo tiene lontano dai campi da agosto

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Un anno fa Rolando Mandragora iniziava ufficialmente la sua avventura a Torino. La Juventus aveva deciso di ufficializzare il buon esito della trattativa che aveva portato il centrocampista classe 1997 dal Genoa alla società bianconera; un arrivo che di fatto si è concretizzato però soltanto in estate, dal momento che il calciatore ha finito la stagione con la maglia del Pescara in Serie B, conquistando la promozione nella massima serie. Un anno dopo, il giovane nazionale Under 21 è vicino ad un ritorno proprio in Abruzzo, ancora con la maglia biancazzurra della squadra allenata da Massimo Oddo.

L’infortunio e l’intervento -
L’avventura in bianconero in realtà non è mai iniziata, dopo il passaggio alla Juventus (per circa 6 milioni di euro) in estate il calciatore è stato costretto a fermarsi per un infortunio. Il 10 agosto è poi stato sottoposto ad un intervento chirurgico di riduzione e sintesi di frattura del quinto metatarsale del piede destro, resosi necessario a causa di un ritardo di consolidazione ad Oporto ed ancora oggi, il centrocampista sta recuperando da questo stop. Tutto procede secondo i tempi stimati ma la società piemontese starebbe cercando un'intesa con quella di Sebastiani per prestare nuovamente il calciatore al Pescara e permettergli così di tornare in forma e di riconquistarsi in futuro anche la maglia bianconera.

Ancora in Abruzzo in prestito - Per Mandragora si prospetta dunque un "ritorno al passato" nella squadra in cui è diventato grande e con cui è riuscito a guadagnarsi la Nazionale e le attenzioni della Juventus. L’esordio in Serie A c’è già stato - proprio contro la formazione di Allegri quando il centrocampista vestiva la maglia del Genoa, il 29 ottobre 2014 a 17 anni e 4 mesi - tra poco Mandragora potrà anche tornare a giocare, ancora in Serie A con quel Pescara che aveva lasciato proprio il giorno dei festeggiamenti per la promozione. Nonostante l’infortunio, il giocatore si è sempre mostrato vicino ai compagni, manifestando il suo supporto sui social prima e dopo le gare della Juve. Ora avrà la possibilità di ritrovare la condizione, le parti sono vicine alla definizione del prestito per i prossimi mesi in questa stagione complicata per la squadra di Oddo (che ha salutato anche Alberto Aquilani).

Le altre trattative - Ma quella che riguarda il classe 1997 non è l'unica operazione che vede coinvolto il Pescara in questi giorni di sosta dalla Serie A. Oltre ad Alberto Paloschi, anche quello di Ante Budimir della Samp è un profilo che viene seguito con attenzione, così come quello di Mame Thiam - 1992 della Juventus ora in prestito al PAOK. L'intenzione della società sarebbe quella di chiudere per due calciatori e nei prossimi giorni è in programma anche un incontro con i blucerchiati. Per quanto riguarda la difesa, poi, oltre a Guglielmo Stendardo (che il 30 sarà in città per visite e firma) si segue anche Cesare Bovo, ora al Torino, che potrebbe rientare in uno scambio con Fornasier: il trasferimento di quest'ultimo in Abruzzo è fattibile, anche se si dovrà lavorare ancora. Infine, Ore di trattative per il Pescara, che sta cercando di regalare ad Oddo i giusti rinforzi per il resto della stagione.

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky