05 gennaio 2017

Juventus, incontro con il Valencia per Zaza

print-icon

I dirigenti spagnoli hanno raggiunto Milano per parlare con i bianconeri della situazione dell’attaccante e per cercare l’accordo che gli permetta si trasferirsi nella Liga. Bilic conferma: "Simone andrà via, la sua storia qui è finita"

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Premier League o Spagna? Il futuro di Simone Zaza è ancora tutto da definire. L’attaccante lascerà il West Ham, squadra in cui gioca in prestito dalla Juventus dalla scorsa estate. Un amore mai sbocciato tra le due parti, fatto di appena 11 presenze (8 in Premier) e nessun gol. Per questo motivo l’attaccante sarebbe pronto a cambiare ancora. Da settimane il suo nome viene accostato al Valencia in una trattativa che inizialmente sembrava voluta principalmente da Cesare Prandelli. Quando poi l’allenatore italiano ha rassegnato le dimissioni, l’attaccante ancora di proprietà dei bianconeri sembrava destinato a dover abbandonare l’idea Liga. Ma nelle scorse ore il club spagnolo ha dimostrato di aver ancora intenzione di provare a chiudere l’accordo, portando così il giocatore a Valencia già in questa finestra di mercato.

Le parole di Bilic - Come detto, il cartellino di Zaza è ancora di proprietà della Juventus, club che sta lavorando per cercare la soluzione migliore per il futuro del calciatore ormai in rotta con la società londinese. Sull’agenda dei bianconeri è in programma per quest’oggi un appuntamento con il direttore sportivo del Valencia, che è da poco arrivato a Milano per trattare. Si cerca l’intesa che permetta al giocatore di lasciare Londra e di finire la stagione in una formazione che possa concedergli maggiore spazio, così che Zaza possa ritrovare il sorriso. Le parti lavorano, mentre da Londra arrivano anche le parole dell’attuale allenatore del giocatore, Slaven Bilic: "Simone andrà via a causa della sua situazione contrattuale - ha sentenziato il tecnico croato - abbiamo voluto fortemente Zaza in estate, ma la sua storia qui è finita".

Liga, ma non solo - La situazione a cui fa riferimento Bilic è quella che riguarda il prestito del giocatore - inizialmente stabilito per un anno - che sarebbe diventato obbligo di acquisto qualora Zaza avesse raggiunto le 10 presenze in campionato. L’attaccante non giocherà le due gare che restano perché il West Ham non ha intenzione di riscattare il calciatore spendendo 20 milioni di euro oltre ai 5 già versati per il prestito. Da qui l’idea di lasciar partire il giocatore, che con la Juventus sta dunque ragionando sul suo futuro. L’idea Valencia rimane concreta e anche la pista italiana non è del tutto esclusa. La Fiorentina, infatti, sembrerebbe interessata al classe 1991, soprattutto se la trattativa con i cinesi del Tianjin Quanjian per Kalinic dovesse concludersi con una cessione del croato. Oggi il Valencia è in Italia per vedere la Juventus, il nome di Zaza rimane al certo delle operazioni di mercato.

CALCIOMERCATO 2019, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky