09 gennaio 2017

Kolasinac, Bentancur, Orsolini: punto mercato Juve

print-icon

A Vinovo i calciatori preparano la gara di Coppa Italia, a Milano i dirigenti lavorano sul mercato. Il nome del serbo dello Schalke rimane al centro delle trattative e si cerca di chiudere il trasferimento già in questa finestra di mercato (pagando un indennizzo al club tedesco)

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Dopo la bella vittoria per 3-0 contro il Bologna, la Juventus è tornata a concentrarsi sul calciomercato. Mentre la squadra lavora a Vinovo sotto gli occhi di Massimiliano Allegri per preparare l’incontro di mercoledì sera (in Coppa Italia contro l’Atalanta) i dirigenti bianconeri sono impegnati in una serie di trattative che potrebbero rivelarsi decisive per rinforzare la rosa dell'allenatore. I dirigenti della Juve hanno incontrato l’intermediario che cura gli interessi di Sead Kolašinac, difensore bosniaco (con passaporto tedesco) che i bianconeri seguono con interesse. I contatti tra le parti si sono intensificati nel momento in cui Patrice Evra ha comunicato la sua intenzione di lasciare Torino. I dirigenti bianconeri spingono per portare l’attuale calciatore dello Schalke 04 in Italia già nella finestra di calciomercato di gennaio, ma la trattativa non è semplice.  

Il serbo sostituirebbe Evra - Il club tedesco infatti (con cui Kolašinac ha un contratto in scadenza 30 giugno 2017) non vorrebbe privarsi adesso del giocatore, che per lo Schalke ha un peso importante sia nei meccanismi tattici sia nello spogliatoio. Il serbo è un leader e un idolo della tifoseria, per questo motivo la volontà sarebbe quella di non lasciarlo partire adesso. La Juventus, in un albergo del centro di Milano ha dunque portato avanti la trattativa con l’agente del giocatore e sarebbe inoltre disposta a pagare un indennizzo alla società tedesca per portarlo a Torino per sostituire Evra (che potrebbe firmare un contratto con il Valencia, con cui c’è già un accordo). La pista rimane calda, in attesa di capire quale sarà la volontà della società che attualmente detiene il suo cartellino. Ma la giornata dei dirigenti juventini non è finita perché sull’agenda era fissato anche un appuntamento con l’Ascoli per definire il futuro di Riccardo Orsolini. Ma non solo.

Incontro anche con l’Ascoli - Il calciatore ha già scelto la sua destinazione e nei giorni scorsi i club erano arrivati anche ad un accordo di base per portare il giocatore a Torino a partire da giugno. Il nuovo contatto è stato positivo ma ancora non si è arrivati ad una chiusura. L'Ascoli, infatti, vuole valutare bene tutte le offerte prima di decidere (con l'Atalanta che non demorde e ha formulato una nuova importante offerta). La proposta della Juventus è di una base cash di 4,5 milioni di euro più bonus a cui vanno aggiunti altre operazioni in sinergia su diversi calciatori; uno di questi è Andrea Favilli. Il calciatore era già di proprietà della Juventus, ora l’Ascoli vorrebbe riscattarlo dal Livorno (per una cifra di 3-4 milioni circa) con i piemontesi che lo terrebbero però nella loro orbita per il futuro. Il giocatore, comunque, rimarrà nelle Marche per crescere ancora.

Bentancur già a gennaio? - Dopo l'arrivo di Rincon si riflette anche sul centrucampo e si valuta se rinforzare ulteriormente il reparto a disposizione a disposizione di Allegri. Per questo motivo i dirigenti bianconeri stanno riflettendo su Rodrigo Bentancur, ora al Boca. Il calciatore uruguaiano potrebbe arrivare subito in Italia, già in questa finestra di gennaio ma dovrebbe prima partecipare al Sub-20 e sarebbe quindi a disposizione della Juventus da metà febbraio. Intanto, il classe 1997 è già bloccato per giugno e anche in questo caso si attendono novità. Da due giovani promettenti a quello che potrebbe diventare il sostituto di Patrice Evra, fino ad una nuova pedina per il centrocampo. La Juve continua a lavorare sul mercato.  

CALCIOMERCATO 2019, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky