17 gennaio 2017

Calciomercato, punto Roma: da Defrel a Sadiq

print-icon
Gregoire Defrel - Sassuolo

Gregoire Defrel, attaccante del Sassuolo nel mirino della Roma (LaPresse)

Giornata di incontri per i giallorossi, Baldissoni e il ds Massara a Milano per cercare di valutare diverse situazioni: nessun contatto per Krejci però, esterno del Bologna. Ma la pista esterno resta sempre viva

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Giorni importanti per la Roma, giorni di calciomercato. E' caccia all'esterno d'attacco: diversi obiettivi sul taccuino della società, ormai noti a tutti. Da Musonda a Feghouli, passando per Jesé Rodriguez del Psg. L'ultimo, in ordine di tempo, è quello di Gregoire Defrel, classe '91 in forza al Sassuolo (6 gol in 13 presenze stagionali). Operazione difficile, ma la Roma ci prova. E oggi se n'è parlato a Milano. Giornata di incontri, Baldissoni e Massara stanno valutando diversi affari. Oltre a Defrel, c'è da monitorare la situazione di Umar Sadiq, attaccante classe '97 in prestito al Bologna. Soltanto 5 presenze fin qui per il nigeriano, poche. La Roma vuole cercare una soluzione ma al momento resta in rossoblù. E Krejci? Dell'esterno non se n'è parlato, nessun contatto. La Roma scruta, osserva, punta. Florenzi - al momento ai box causa infortunio - dovrebbe tornare il 15 febbraio, quindi se i giallorossi dovessero trovare un esterno andrebbe bene, a patto che non sia un giovane da formare. Servono giocatori pronti. Prima la sfida dell'Inter in Tim Cup, poi il ritorno nella Capitale. Questo il programma di Massara e Baldissoni, pronti a valure ogni singola opzione di mercato. Tra entrate e uscite.

Feghouli e gli altri - AAA esterno cercasi. Roma forte su Feghouli del West Ham. Fiducia? Prima sì, ora la pista si complica. E i fattori sono vari: l'ultimo, il gol dell'ex Grenoble contro il Crystal Palace, nel 3-0 degli Hammers. Facile facile. Prima riserva - soltanto 15 presenze e un gol in tutte le competizioni - ora titolare. Perché? Semplice: tutto è legato all'addio di Simone Zaza (volato a Valencia) e al caso-Payet (ha chiesto di andarsene, ma la società non intende privarsene). Il West Ham non può permettersi di perdere tre attaccanti nella sessione invernale. Problemi di mercato quindi, le strategie della Roma devono tenerne conto. Su Musonda invece, - esterno d'attacco classe '96 - "pesano" le parole di Antonio Conte, allenatore del Chelsea: "È un calciatore che ha le qualità per diventare grande. Questo mese avrà l'occasione di lavorare con noi e mettersi in mostra. Mi piacciono questi tipi di giocatori". Altri 15 giorni alla fine del mercato, i giallorossi sono ancora a caccia del sostituto di Salah.
 

CALCIOMERCATO 2019, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky