05 febbraio 2017

Calciomercato, Caceres ha detto no al Milan

print-icon

Il tentativo rossonero di prendere l'uruguaiano è andato a vuoto, ora l'ex Juventus ascolterà nuove proposte dall'estero. Così Galliani: "Abbiamo fatto un'offerta, il ragazzo ci ha pensato ma l'ha ritenuta insufficiente. Non abbiamo trovato l'accordo economico. Svincolati? Non arriverà nessuno"

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Martin Caceres ha detto no al Milan. Dopo aver effettuato le visite mediche per testare la tenuta fisica durante tutto il fine settimana con i rossoneri, non è stato trovato l’accordo per l’ingaggio tra le parti. Caceres aveva chiesto 1,5 milioni lordi (750 netti circa), mentre i rossoneri avrebbero voluto sottoscrivere un contratto con molti bonus legati alle presenze del giocatore (soluzione gradita anche alla Sino Europe Sports): 200 mila netti di parte fissa e 50 mila euro netti ad ogni gara disputata, questa la proposta formulata da Adriano Galliani. Il pessimismo iniziale è sfociato dunque nel definitivo no: ora il giocatore ex Juventus ascolterà nuove proposte dall’estero.

Futuro in Inghilterra? - In questa finestra di mercato sono già saltate all'ultimo per Caceres due trattative: quella con il Trabzonspor, a gennaio, e appunto quella con il Milan. Ora il 29enne difensore è pronto a trovare subito un'alternativa, e avrà tempo per farlo fino a fine febbraio, termine ultimo di scelta per gli svincolati. Uno dei suoi obiettivi sarebbe l'Inghilterra: è infatti già in partenza per Londra, dove capirà i margini per trattare con qualche club di Premier League. Tra le interessate Southampton (che già aveva sondato il terreno per Mexes, non al meglio fisicamente) e Sunderland. Al momento, però, non ci sono ancora offerte concrete, ma, come detto, il tempo è dalla sua parte.

Galliani su Caceres - Così l'ad del Milan sul "no" del difensore: "Caceres? Confermo che non arriverà. Abbiamo fatto un'offerta, il ragazzo ci ha pensato ma l'ha ritenuta insufficiente. Ha superato le visite mediche, ma non abbiamo raggiunto un accordo economico: gli auguro il meglio in un'altra squadra". Sul sostituto: "Svincolati non e' che ce ne siano mille, pronti per il Milan, io pensavo che Martin potesse tornarci utile perche' pronto a giocare a destra, a sinistra e in mezzo. A questo punto dovremo aspettare i rientri degli acciaccati, ma non e' che non abbiamo i terzini. E' un momento di sfortuna. A questo punto, non arrivato Caceres, non arrivera' nessun altro". "Deulofeu? Avendo il vincolo del non dovere spendere niente a livello di acquisto e di salario, ho cercato di individuare quei giocatori che erano fortissimi e che magari non avevano mantenuto le aspettative". Su Ocampos: "Era il miglior under18 del mondo quando lo prese il Monaco e Deulofeu il miglior talento della cantera del Barcellona: secondo me chi e' stato campione, o promessa, puo' tornare a esserlo". Infine una battuta su Donnarumma: "E' sovraesposto, è un ragazzo minorenne con piu' di 50 partite nel Milan, ma sta facendo benissimo. Puo' capitare che faccia qualche errore, ma e' un talento infinito". 

CALCIOMERCATO 2019, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky