20 giugno 2017

Calciomercato, Fifa indaga su cessione Pogba. Mercato Juve a rischio

print-icon

La Federazione internazionale ha confermato l'iniziativa attraverso le parole di un portavoce: "E' vero, c'è un'indagine in atto". La società bianconera è tranquilla e fa sapere a Sky Sport che si tratta semplicemente di atto formale di notifica sulla scorta degli approfondimenti fatti nei mesi scorsi

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Dopo aver avviato un'inchiesta a inizio maggio, la Fifa dà seguito alle proprie azioni e conferma di aver aperto un procedimento disciplinare contro la Juventus per la cessione di Pogba allo United. Se l'iniziativa dovesse accertare qualche colpa o infrazione da parte dei bianconeri, il rischio per la Juventus potrebbe essere anche quello di una sanzione pesante come il blocco del mercato. La notizia arriva da Espn che riporta il virgolettato di un portavoce ufficiale della Federazione Internazionale: "Possiamo confermare che è stata aperta una procedura disciplinare nei confronti della Juventus. Non possiamo fare ulteriori commenti dato che la procedura è in corso. Possiamo confermare che non sono state aperte procedure nei confronti del Manchester United”.

La reazione della Juventus

La società bianconera dal canto suo è molto tranquilla e ha fatto sapere a noi di Sky Sport che si tratta di un semplice atto formale di notifica avviato sulla scorta degli approfondimenti fatti nei mesi scorsi e sulla base del quale i legali juventini faranno le loro contro deduzioni

Il problema 'terze parti nel calcio' e le cifre dell'affare

Le perplessità della federazione internazionale già avanzate a maggio riguardano soprattutto la figura dell'agente di Pogba, quel Mino Raiola assoluto protagonista delle cronache sportive degli ultimi giorni per la vicenda del mancato rinnovo di Donnarumma con il Milan. Al centro delle attenzioni della Fifa, infatti, ci sarebbero i compensi ricevuti dal procuratore che di fatto andrebbero a cozzare con il regolamento del TPO (third-part ownership), secondo le quali è espressamente proibito che il cartellino di un calciatore possa essere in possesso di una terza parte oltre a un club e al giocatore stesso.

Le Cifre dell'affare erano state portare alla luce dei media da Football Leakes, che nello scorso maggio aveva fatto un preciso recosonto di quelli che erano stati i movimenti economici tra la Juventus, Raiola e il Manchester United. Dei 105 milioni di euro pagati la scorsa estate dalla squadra inglese, 27 milioni sono andati all'agente e alla sua società Topscore Sports Limited, secondo un accordo firmato dal direttore generale della Juve Giuseppe Marotta e da Raiola circa tre settimane prima della vendita del giocatore. Il Manchester, a sua volta, ha concordato con Raiola l'8 agosto del 2016 il pagamento di 19,4 milioni di euro in cinque rate entro la fine di settembre del 2020. A questi si aggiunge il compenso dello stesso Pogba per il suo procuratore, cioe' altri 2,6 milioni di euro, arrivati dal Manchester e versati all'agenzia di Raiola Uuniqq S.A.R.L., con sede nel Principato di Monaco.

Il punto sull'indagine della FIFA sull'affare che ha portato Paul Pogba al Manchester United con una commissione milionaria per Mino Raiola

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky