22 giugno 2017

Calciomercato Inter, Spalletti: "B. Valero? Per ora ok in quel ruolo"

print-icon

L'allenatore nerazzurro sul mercato: "Borja Valero è un giocatore di affidamento e qualità, ma per il momento siamo in tanti e non abbiamo bisogno di nessuno in quel ruolo. Prima dei rinforzi, dobbiamo pensare ai nostri calciatori e alle cessioni. Szczesny? E' un grande, ma noi abbiamo Handanovic"

TUTTE LE TRATTATIVE DEL GIORNO LIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

L’addio alla Roma dopo il secondo posto ottenuto nell’ultimo campionato, ora Luciano Spalletti è pronto per questa nuova esperienza con l’Inter. I nerazzurri sono ripartiti dall’ex allenatore giallorosso, dopo l’ultima deludente stagione. C’è ora da rinforzare e, allo stesso tempo, sfoltire la rosa, tanti i movimenti previsti in entrata e in uscita. Il nome più caldo? Ovviamente quello di Borja Valero, richiesta di Luciano Spalletti per il centrocampo. Ma è lo stesso allenatore a chiarire che, senza cessioni, non ci sarà spazio per lo spagnolo. "Borja Valero è un calciatore che abbiamo guardato quando ero alla Roma, l'Inter l'ha seguito anche quando non c'ero – ha spiegato Spalletti ai microfoni di Sky Sport in occasione del Premio Nicola Ceravolo a Catanzaro - Probabilmente cambierà squadra, se noi avremo bisogno di un calciatore lì... Ma per il momento siamo a posto e non abbiamo bisogno di nessun calciatore in quel ruolo. Abbiamo molti centrocampisti, ma lui è un giocatore di sicuro affidamento e qualità". Poi, su Szczesny: "Abbiamo Handanovic che è forte ed espertissimo, l'ho già allenato e so il suo valore, per il momento abbiamo lui e vogliamo fare belle cose con lui. Szczesny è un grandissimo, un calciatore moderno, sa giocare con i piedi e ti fa comandare il gioco".

"Valutiamo prima i calciatori che abbiamo, poi gli innesti"

Tra mercato e gli obiettivi per la prossima stagione, Spalletti aggiunge: “Vogliamo fare qualche cosa di importante ma la squadra ha dentro giocatori forti. Intanto prendiamo in considerazione i calciatori di cui disponiamo e che ci piacciono, poi cercheremo, con le regole del fair-play finanziario e dopo qualche uscita, di mettere mano alla nostra rosa. Obiettivo Champions League? Bisogna considerare le squadre che ci sono arrivate davanti. Juve, Roma e Napoli sembrano impossibili da raggiungere, perché non conta la classifica ma contano i punti di distanza. Fare nove/dieci vittorie in più in un solo campionato rispetto all'anno scorso non sarà facile, ma l'obiettivo è ridare la storia che merita a questo club”.

CALCIOMERCATO 2019, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky