22 giugno 2017

Calciomercato, Roma-Zenit: c'è ancora distanza per Manolas

print-icon

Baldissoni e Monchi sono volati in Germania, dove sono stati programmati diversi incontri di mercato. Uno è avvenuto con il club russo, con cui c'è ancora qualche milione di distanza nella trattativa per il difensore greco 

TUTTE LE TRATTATIVE DEL GIORNO LIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Al meeting di Londra di mercoledì - tutti presenti, compresi il presidente James Pallotta ed Eusebio Di Francesco - fa seguito un’importante spedizione di mercato. La Roma, dopo l’acquisto di Hector Moreno, è pronta a fare sul serio per organizzare al meglio la rosa del prossimo futuro. A volare quest’oggi in Germania sono stati Mauro Baldissoni e il direttore sportivo Monchi: lì effettueranno diversi incontri di mercato, utili a sondare nuovi nomi, a trattare cessioni e a impostare le strategie per il calciomercato. Soprattutto si è tenuto un incontro tra la delegazione giallorossa e lo Zenit di San Pietroburgo, club che sarà allenato dalla prossima stagione da Roberto Mancini. Il dialogo tra le due società procede dopo i primi contatti ma, nonostante il summit di oggi, non è ancora arrivato l'accordo definitivo. Balla qualche milione tra la richiesta e l'offerta, Monchi e Baldissoni sono quindi tornati a Roma senza aver dato l'ok per la cessione. Il difensore greco, invece, ha già trovato l'intesa con il club russo. Roberto Mancini ha infatti puntato da settimane Kostas Manolas ed è già stata recapitata alla Roma un’offerta da 30 milioni di euro, mentre per il giocatore è pronto un triennale da 4 milioni per tre stagioni. Con lo Zenit si è probabilmente parlato anche di Leandro Paredes, altro profilo che stuzzica la società russa: possibile un tentativo per avere subito l’argentino (seguito anche nelle ultime settimane dalla Juventus), che però non sarebbe per ora convintissimo della destinazione.

CALCIOMERCATO 2019, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky