25 giugno 2017

Milan, Donnarumma: dubbi sull'hacker. Ma ottimismo per il rinnovo

print-icon

Dopo un messaggio di netta apertura nei confronti del rinnovo con i rossoneri, il portiere chiude i social a causa di un presunto hackeraggio: questa la versione ufficiale. L'altra pista, più credibile, presupporrebbe invece un errore sincero da parte del classe 1999, che avrebbe scritto il post di sua volontà. Ma nonostante tutto il rinnovo con il Milan resta ancora possibile: oggi potremo conoscere la verità

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Una giornata campale per Gigio Donnarumma e il Milan. Entusiasmo, sconcerto e dubbi nel giro di pochi minuti. Prima il post del portiere su Instagram, in cui Gigio ha manifestato una netta apertura nei confronti del rinnovo con i rossoneri ("Amo il Milan, parlerò del rinnovo con la società dopo l'Europeo"), poi la chiusura dei social e l'accusa nei confronti degli hacker di aver manomesso il profilo.

Ma nonostante tutto, nonostante il giallo, nonostante il post su Instagram pubblicato e cancellato, ma che - per quanto risulta a Sky Sport - sintetizza perfettamente il Gianluigi-pensiero, al Milan confidano nel rinnovo. Perché resta la sensazione che il messaggio distensivo di Donnarumma fosse la sintesi del pensiero del portiere stesso. E la giornata di oggi potrebbe rivelarsi molto importante per definire il futuro di Donnarumma.

La scelta passerà solo dalla volontà di Gigio e famiglia. Tutto resta quindi aperto per il rinnovo di contratto. E lo testimonia anche l'ultimo tweet di questa lunghissima giornata, all'1.10 di notte, stavolta di Mino Raiola: "Incontreremo il Milan dopo l'Europeo", a confermare il post poi cancellato da Donnnarumma. Forse il procuratore si è convinto che non servirà quel tempo che chiedeva, e il Milan sarà meglio incontrarlo subito.

I dubbi sull'hackeraggio

Sul mistero social restano due le versioni: da una parte c'è quella ufficiale - evidentemente più debole - proposta dai suoi agenti e rinforzata da un nuovo post su Instagram del giocatore: "Profilo hackerato, chiudo i social"; dall'altra una versione invece più credibile, seppur non supportata dall'entourage del classe 1999: secondo questa, il portiere avrebbe scritto di sua spontanea volontà il messaggio social, salvo poi cancellarlo 'su consiglio'. Il Milan, dal canto suo, sarebbe sconcertato dopo i primi attimi di euforia e convinto di andare fino in fondo nella vicenda. La famiglia del portiere sarebbe invece scossa dall'accaduto.

Il messaggio di Gigio

L'euforia (iniziale) del Milan è stata dettata, come detto, da un messaggio scritto proprio su Instagram da parte di Donnarumma, in cui il portiere, scusandosi per aver pubblicato un Tweet in difesa di Raiola, ha annunciato il suo amore per i rossoneri: "Oggi con un mio Tweet ho scatenato un vero putiferio, che non volevo generare, e di questo mi scuso", aveva ammesso Donnarumma nel suo post, poi cancellato. "Desidero ribadire il mio amore assoluto per il Milan e i suoi tifosi. Ora ho in mente la Nazionale, con la quale spero di fare un regalo a tutti i tifosi. La mia promessa è che, non appena sarà finito l'Europeo, incontrerò la Società insieme alla mia famiglia e al mio agente per discutere il mio rinnovo". La bontà del messaggio - che escluderebbe, dunque, la debole pista che porta all'hackeraggio - è ulteriormente confermata se si considera che tra i "like" al post erano presenti anche quello di suo fratello e di suo cognato.

La difesa di Raiola e l'incontro rimandato

La giornata di Donnarumma era iniziata con la strenua difesa nei confronti del lavoro del suo agente, Mino Raiola (coadiuvato dal cugino Enzo, presente anche a Cracovia per la sfida degli Europei U21 tra Italia e Germania): “#Donnarumma #Raiola ieri, oggi e domani”, aveva scritto su Twitter il portiere per tutelare il lavoro del procuratore, scatenando così il putiferio tra i tifosi rossoneri, che si aspettavano invece messaggi di apertura - poi arrivati (e cancellati) - verso il rinnovo con il Milan, ottimista di poter sistemare la situazione per i primi giorni di luglio. La giornata di domenica sarebbe dovuta essere appunto anche papabile per l’incontro, probabilmente decisivo, tra tutte le parti in gioco: la clamorosa qualificazione dell’U21 per le semifinali dell’Europeo ha però scombinato i piani e costretto il Milan ha cancellare il faccia a faccia utile a ritrattare il nodo del rinnovo. Tutto rimandato dunque al termine della competizione, ma chissà che questo giallo possa ancora una volta scombinare le carte in tavola. E nonostante il caos, nonostante il post cancellato e il putiferio, il Milan resta ottimista sul rinnovo e punta sulla volontà di Gigio e della sua famiglia. Le loro volontà saranno l'unica cosa che conta. 

CALCIOMERCATO 2019, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky