23 agosto 2017

Calciomercato Milan, Rafinha dice sì. Niang: "Scelgo io dove andare"

print-icon
Rafinha

Rafinha, centrocampista del Barcellona (Foto: Getty Images)

Il brasiliano del Barcellona gradisce la destinazione, i rossoneri valutano l'affondo, che sarebbe più probabile se partisse Niang. In giornata botta e risposta tra il francese e Montella, intanto per Suso il rinnovo è più vicino

Diventa sempre più concreta la possibilità che Rafinha diventi un nuovo giocatore del Milan. Il brasiliano, di proprietà del Barcellona, ha detto sì ai rossoneri e ha fatto sapere di gradire sia la destinazione che il progetto. Vincenzo Montella sta spingendo per l’acquisto del centrocampista, ma resta da capire se la dirigenza lo accontenterà affondando il colpo per battere la concorrenza di alcune squadre inglesi. In questo senso, potrà essere determinante la cessione di M’Baye Niang, che permetterebbe al club di avere nuovi capitali da poter reinvestire nell’immediato. Durante la conferenza stampa di presentazione della sfida di domani, contro lo Shkendija per il preliminare di Europa League, l’allenatore ha commentato il braccio di ferro di mercato che è cominciato tra il francese e la società: “Mi aspettavo di più da lui, preferisco pensare a chi è qui e non è 'stressato' di giocare per il Milan. Far parte di questo gruppo dovrebbe essere una gioia”. Questa la risposta dell’attaccante: “Ho ascoltato le parole di Montella in conferenza, vorrei solo dire che il calcio è sempre stato l’amore della mia vita ed è il mio mestiere. Mi sono sempre allenato con il sorriso, gioco nel Milan da 5 anni e pure i compagni possono testimoniarlo. Lo stress non è legato ad una situazione tecnica ma a quello che sta succedendo fuori dal campo, su come si stanno facendo le cose. Vorrei solo scegliere dove andare a giocare, vorrei sceglierei io e non gli altri. Non ho nulla contro il Milan e la società, vorrei solo spiegare la situazione”. Nelle prossime ore sono attesi ulteriori sviluppi.

Rinnovo sempre più vicino per Suso

Intanto, c’è stato un contatto tra Alessandro Lucci, procuratore tra gli altri anche di Suso, e Massimiliano Mirabelli, direttore sportivo del Milan, per discutere del rinnovo di contratto dello spagnolo. Confermata la volontà di proseguire insieme, è stato fissato un nuovo appuntamento nei prossimi giorni per definire l’accordo che allungherà i termini e aumenterà l’ingaggio percepito dall’esterno rossonero, tra i migliori della scorsa stagione.