17 ottobre 2017

Hellas Verona, il ds Fusco: "Caceres alla Lazio? Spero resti"

print-icon

Il direttore sportivo gialloblu fa chiarezza sul possibile addio di Caceres, arrivato in sinergia con la Lazio: "Ha un contratto con noi, credo voglia restare. Bisognerà comunque vedere le diverse situazioni che verrano a crearsi, la nostra speranza è di trattenerlo"

Prima gioia della stagione per l’Hellas Verona: l’1-0 al Benevento ha portato in casa gialloblu una ventata di serenità. Soddisfatto del lavoro fatto finora Fabio Pecchia, capace - a giudicare dalle ultime prestazioni - di superare le evidenti difficoltà palesatesi sin dal mese di agosto: a 6 punti in classifica, la squadra veronese ora si gode il suo momento positivo. Ma c’è chi già pensa a gennaio, ovvero il direttore sportivo del club, Filippo Fusco: la squadra avrà bisogno certamente di qualche aggiustamento, ma dovrà curarsi anche dei possibili addii. Uno possibile è quello di Martin Caceres, arrivato solo da pochi mesi ma già finito sotto la lente di ingrandimento della Lazio, che ha lavorato in sinergia con i gialloblu nell’operazione che lo ha riportato in Italia dal Southampton: “Caceres ha un contratto con noi ed inizialmente doveva arrivare fino a giugno. Il ragazzo non giocava da parecchi mesi e sta trovando la giusta continuità. Credo che lui voglia rimanere qui a Verona”, ha ammesso il ds del club ai microfoni di Sky Sport.

“Speriamo di trattenere Caceres”

Da capire, dunque, quale potrà essere l’evoluzione della trattativa: “L’Hellas lo sta ricostruendo, con la Lazio abbiamo un ottimo rapporto, è ancora presto per capire cosa potrà succedere e da qui a gennaio possono capitare tante cose”, ha continuato Fusco. “Bisognerà vedere la loro classifica, la nostra e le condizioni dei difensori, oltre a varie situazioni di mercato che potrebbero interessare tutte e due i club in questione. Mettiamola così. Speriamo davvero che Caceres ci aiuti a fare più punti possibili da qui alla prossima riapertura del mercato. In modo tale che potremmo prendere con grande serenità qualsiasi decisione. La nostra speranza ovviamente rimane quella di trattenerlo”