user
26 maggio 2018

Reina: "Napoli, avrei voluto regalarti lo scudetto. Juve più brava, non solo in campo"

print-icon
Pepe Reina

Pepe Reina (Getty)

Il portiere spagnolo saluta i tifosi azzurri e poi annuncia il suo trasferimento al Milan in un'intervista al Corriere dello Sport: "Napoli, avrei voluto regalarti lo scudetto. La Juventus è stata più brava di noi, non solo in campo. Ora i rossoneri, uno dei club migliori al mondo"

I MIGLIORI PORTIERI DELLA SERIE A

FASSONE: "ACQUISTI ANCHE FUORI DALLE COPPE"

TUTTE LE NEWS DI CALCIOMERCATO

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Titolo di coda su una storia d'amore che non si è conclusa con il lieto fine scudetto, in un'intervista rilasciata al Corriere dello Sport Pepe Reina ha voluto salutare i tifosi del Napoli prima del trasferimento al Milan. "Quelli che ho vissuto a Napoli sono stati quattro anni meravigliosi dal punto di vista sportivo e umano. Ho conosciuto gente incantevole e siamo stati capaci, come squadra, di andare vicino a un sogno. Lo avremmo voluto vivere assieme, perchè si è creato un sentimento, tra noi e il pubblico, che avrebbe meritato la più indimenticabile delle conclusioni", le parole del portiere spagnolo. Che analizza il finale di stagione azzurro: "Scudetto perso a Firenze? Sarebbe più giusto dire che la Juventus lo ha vinto la sera prima a Milano. Sono stati più bravi di noi, non solo in campo. Rappresentano una società potente. Forse in Italia soltanto il Milan e l'Inter hanno questa forza. Cosa ci è mancato? Il destino, in quel weekend, ha deciso per noi. A volte mi viene da pensare e mi dico: magari non eravamo abituati a vincere, dunque è venuta meno quella abitudine di prenderci partite sporche. Poi rifletto e mi accorgo che o nove o dieci volte siamo andati in svantaggio e le abbiamo ribaltate. Non c'è una ragione, né me la sono fatta. Ma sono orgoglioso", ha aggiunto Pepe Reina.

Reina annuncia il suo trasferimento al Milan

L'addio al Napoli, futuro che sarà al Milan. Pepe Reina commenta così il suo passaggio in rossonero: "Posso capire un club che, con un portiere di 36 anni in scadenza di contratto, faccia la scelta di rinnovare. E' una filosofia aziendale che va rispettata. Poi è anche vero che i miei rapporti con la proprietà non erano più idilliaci, ma diventa un aspetto secondario. Amerò per sempre Napoli. Dal Milan ho avvertito stima e penso che prepararsi al congedo in uno dei club più titolati al mondo sia una gratificazione assoluta per me. Il passato è lì che parla e io posso e devo solo contribuire a fare in modo che si tornino a vivere certe notti europee", le parole del portiere spagnolo. Che il prossimo anno avrà come compagno di reparto Gigio Donnarumma: "Stiamo parlando del futuro portiere della Nazionale italiana per i prossimi quindici anni, atteso da una carriera straordinaria. Un ragazzo serio, esemplare, con il quale instaurerò un rapporto speciale. Io ho stima di lui, semmai sarò io a rubargli qualcosa. Intanto provvederà a farmi sentire più giovane: vi sembra poco?", ha concluso Reina.

#SKYCALCIOMERCATO, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI