user
13 giugno 2018

Una cena a base di... calcio: Guardiola, Sacchi e Sarri insieme a Milano Marittima

print-icon
sar

I tre allenatori si sono ritrovati a cena in un ristorante di Milano Marittima, trascorrendo qualche ora assieme tra una portata e l'altra

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Primo, secondo e dessert. Tutto a base di… tattica e pallone. E il cibo? Spazio anche per quello, ma se i tre commensali sono Maurizio Sarri, Arrigo Sacchi e Pep Guardiola, le pietanze passano certamente in secondo piano. I tre allenatori si sono ritrovati a Milano Marittima, presso il ristorante Perla Verde, trascorrendo qualche ora insieme a cena per scambiarsi qualche opinione sul calcio di oggi e sui Mondiali di Russia 2018, che scatteranno giovedì con il match tra i padroni di casa e l’Arabia Saudita. Una cena informale che ha riunito tre allenatori che godono l’uno dell’altro di profonda stima, come sottolineano le recenti parole di Guardiola rilasciate all’indirizzo di Sarri. "E’ uno dei più forti in assoluto, nessun dubbio. Per sapere se un allenatore è bravo bisogna vedere come giocano le sue squadre, si capiva già con l'Empoli che Sarri ha stoffa. La forma con la quale interpreta calcio è un brindisi al sole. In questi anni, mettersi sul divano e vedere alla televisione il Napoli è stato uno spettacolo. Se verrà in Inghilterra, come dicono, sarà un piacere ritrovarlo".

Sacchi e la telefonata di Guardiola

A conferma dell’ammirazione di Guardiola per il gioco di Sarri c’è anche un retroscena svelato da Sacchi: "Mentre guardavo Cagliari-Napoli mi chiamò Guardiola e mi disse 'Ma quanto giocano bene? Che spettacolo è questo Napoli?'. Questo è un grande attestato di stima. Finora il calcio italiano è soltanto sopravvissuto con il suo enorme tatticismo. Il Napoli invece ha messo a posto i valori: le emozioni sono valore, il coraggio è un valore, lo spettacolo è un valore, l'armonia è un valore. Il Napoli ha tutto questo, con ragazzi che non hanno grandi storie ma diventano sempre più bravi".

Il futuro di Sarri

Tramontata l'ipotesi Zenit e chiusa la strada che conduce al Real Madrid, al momento resta in piedi solo la suggestione Chelsea per Maurizio Sarri. Negli ultimi giorni, però, Antonio Conte non ha ricevuto alcuna comunicazione dal club londinese, dunque resta lui per adesso il manager dei blues. In caso di addio dell'ex Juve, Maurizio Sarri resterebbe in corsa per la panchina del Chelsea, sfidando Laurent Blanc e il serbo Jokanovic, che ha incontrato nelle scorse settimane i dirigenti del club inglese.

Serie B 2017-2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI