Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
09 luglio 2018

Fonti Sky: Cristiano Ronaldo e la Juve sempre più vicini

print-icon

Dopo il weekend di apparente silenzio si torna al lavoro tra Madrid e Oporto per l'affare del secolo, il passaggio di Ronaldo alla Juventus. A Sky continuano ad arrivare conferme sul fatto che CR7 abbia scelto la Juve e questa potrebbe essere veramente la settimana decisiva per l'approdo del portoghese a Torino

RONALDO-JUVE: LE ULTIME NOTIZIE LIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Giorno dopo giorno l'affare del secolo si avvicina alla conclusione. Quella che fino a una settimana fa poteva sembrare solo una suggestione di mercato, sta per materializzarsi sul serio. Nonostante l'apparente silenzio degli ultimi due giorni, causa anche il weekend e un raffreddamento normale di tutte le trattative, nelle ultime ore sono arrivate importanti conferme sul fatto che ormai, almeno da lato Cristiano Ronaldo, la volontà di trasferirsi alla Juventus sia assodata e anzi l'unica possibile soluzione alla grande incognita rappresentata dal suo imminente futuro calcistico. Mendes, l'agente del portoghese e grande deus ex machina della trattativa, è stato costantemente al lavoro anche in questi ultimi giorni per chiudere la trattativa in tempi ragionevoli e prosegue a consegnare alla dirigenza juventina segnali di ottimismo, nonostante mettere insieme tutti i pezzi sia opera alquanto complessa. Proprio per questo, infatti, dopo l'entusiasmo dei primissimi giorni le ultime ore sono state apparentemente interlocutorie. Nelle quali, però, le parti in causa (Mendes, Perez e Juve), hanno proseguito a lavorare e a portare avanti una sorta di piccolo braccio di ferro psicologico a distanza, legato al nodo a questo punto principale della questione: chi farà il primo passo? Chi si sbilancerà per primo?

La chiave della trattativa

Florentino Perez, che oramai si è rassegnato a perdere Ronaldo, vuole che sia lo stesso portoghese ad esporsi pubblicamente, dichiarando che vuole lasciare il Real Madri per non passare come il presidente che ha fatto venduto uno dei giocatori più importanti della storia del club. Mendes (e anche la Juventus) aspettano invece che il numero 1 delle merengues metta nero su bianco l'accordo, finora solo verbale, che consentirebbe a Ronaldo di liberarsi per 100 milioni di euro e non per il miliardo della clausola ufficiale. Perez e il suo braccio destro, José Ángel Sánchez,hanno passato tutta la mattinata di lunedì chiusi negli uffici del Bernabeu per calibrare la strategia e probabilmente individuare il nome del sostituto di Ronaldo (impensabile che il Real lasci partire il portoghese senza un nome in entrata all'altezza) e domani potrebbe esserci la giunta direttiva del club, occasione per un confronto ma anche per un eventuale annuncio. Mendes è a Oporto ma sarà il primo a fiondarsi a Madrid non appena arriverà un segnale, mentre il protagonista principale della vicenda si rilassa in Grecia insieme a Georgina con il jet privato sempre pronto a partire con destinazione Torino Caselle. E tutto fa pensare che questa sarà la settimana del decollo.

L'ovazione dello Juventus Stadium per Cristiano Ronaldo

Il CdA del Real Madrid rinviato a lunedì prossimo?

Intanto l'ultima, in ordine cronologico, indiscrezione che filtra da Madrid porta a un possibile rinvio del CdA convocato da Florentino Perez e in programma domani a lunedì prossimo. Detto questo, Perez non ha necessariamente bisogno del supporto o del benestare del consiglio per prendere decisioni in merito alla cessione di giocatori, ma sarebbe stato soprattutto un momento di confronto, o magari il momento ideale per fare un annuncio, ma non è dipendente per il buon esito della trattativa. L'eventuale rinvio, se ci sarà, lascia la strada a differenti interpretazioni tra le quali quella che, in realtà già circola da molte ore: è Ronaldo che deve fare il primo passo e dire che vuole lasciare il Real. Il dilemma resta: quale strada migliore per chiudere il rapporto tra il Real e CR7 quando i protagonisti della vicenda sono due uomini della personalità di Florentino e Ronaldo? E' questo che si chiedono tutti addetti ai lavori e non in Spagna ma anche in Europa.

Il CdA del Real Madrid rinviato a lunedì prossimo?

Ronaldo, i motivi della scelta

Come detto dunque la sua decisione Ronaldo l'ha già presa, indipendentemente da quanto verrà deciso nei prossimi giorni: lui vuole la Juventus. Sia perché vuole lasciare il Real Madrid a causa di un rapporto oramai ai minimi termini con Florentino Perez, ma anche perché sa che i bianconeri potrebbero proiettarlo direttamente nella leggenda. Portare a Torino quella Champions che la Juventus insegue da anni e sfuggita per due volte nelle ultime tre stagioni proprio all'ultimo atto sarebbe la definitiva impresa del portoghese, che ha ancora negli occhi e nelle orecchie la standing ovation riservatagli dai sostenitori bianconeri dopo l'incredibile gol in rovesciata segnato allo Stadium nell'andata dei quarti di finale di Champions. Proprio quel gesto collettivo sembra essere uno dei principali motivi che hanno convinto il portoghese, già vicino alla Juventus in un lontano passato, come ricordato da CR7 stesso nell'intervista che ha rilasciato qualche mese fa al nostro Alessandro Del Piero. A dimostrare la sua voglia di bianconero, tra l'altro, anche l'accordo di massima già raggiunto con la dirigenza per 120 milioni netti in 4 stagioni. L'affare del secolo è quasi pronto.

Ronaldo-Juve, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI