Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
12 luglio 2018

Fiorentina, Vlahovic si presenta: "Jovetic mi ha consigliato Firenze. Mi ispiro a Ibrahimovic"

print-icon
Twitter @acffiorentina

Twitter @acffiorentina

Il giovanissimo attaccante viola è stato acquistato l'anno scorso insieme a Milenkovic, ma il suo passaggio in viola dal Partizan Belgrado si è concretizzato al compimento del 18° anno di età. Antognoni ha detto di lui: "È molto più di una promessa"  

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

CALCIOMERCATO LIVE: TUTTE LE NOTIZIE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

La Fiorentina ha presentato nella giornata di oggi il giovane attaccante serbo Dusan Vlahovic. L’ex Partizan Belgrado, classe 2000, è stato acquistato nel giugno 2017 insieme a Milenkovic, ma il suo trasferimento si è concretizzato solo al compimento del 18° anno d’età, avvenuto lo scorso gennaio. Vlahovic ha esordito giovanissimo nella SuperLiga serba e a detta di Giancarlo Antognoni, che ha introdotto la conferenza stampa, "è molto più di una promessa". Complici la sua stazza e le sue doti tecniche, per lui sono stati scomodati paragoni importanti: "Mi ispiro a Ibrahimovic, è fortissimo, con tecnica e ha origini balcaniche. Mi piace. Il paragone con Milosevic? In Serbia è una leggenda, lo vedevo nel Parma e anche lui mi piace molto". Vlahovic dovrà misurarsi con il campionato italiano: "So che è molto difficile, ma darò il mio meglio. Sarà un piacere giocare qui, con i compagni e lo staff viola: voglio ringraziare chi mi è sempre stato accanto. Pioli? È un grande allenatore, apprezzo il suo metodo".

Da Batistuta e Toni a Simeone: passato e presente viola

Acquistato insieme a Milenkovic, Vlahovic ha delle belle parole per il suo compagno: "Disse di me che sarei diventato uno degli attaccanti più forti del mondo, ma lui sarà di sicuro uno dei tre difensori più forti a livello internazionale". Non solo Milenkovic, Vlahovic si è confrontato anche con Jovetic e Bojinov, due ex viola: "Jovetic mi aveva consigliato Firenze e anche con Bojinov ho parlato molto. Gli attaccanti viola del passato? Guardo a Batistuta e Toni, due grandissimi attaccanti. Io sono forte con il piede sinistro, devo ancora migliorare di testa e col destro". Dal passato al presente, che nella Fiorentina è Giovanni Simeone: "Un bravo ragazzo innanzitutto, con molte qualità e con cui parlo tanto: mi dà buoni consigli. Sono qui per allenarmi bene, ma so che dovrò avere pazienza".

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI