19 gennaio 2017

Hellas, Pecchia carico: "Ora siamo più maturi"

print-icon
Fabio Pecchia - Hellas Verona

Fabio Pecchia, da giugno 2016 allenatore dell'Hellas Verona (LaPresse)

L'allenatore gialloblu pronto alla prima del 2017: "A Latina non sarà facile, ci vorrà una grandissima prestazione". Out Ganz: "Ha subito una forte botta, gli altri tutti disponibili"

“Tutte le squadre sono valide, sarà un piacere tornare a Latina. Dovremo fare una grandissima prestazione”, così racconta la trasferta di sabato Fabio Pecchia, allenatore dell’Hellas Verona. I gialloblu sono davanti a tutti in classifica e il primo obiettivo per il 2017 è aumentare il distacco - ora di tre punti - dalle inseguitrici, per agguantare la promozione in A. La prima di ritorno sarà in trasferta, dunque, al Francioni contro la squadra di Vivarini.

Latina - “Sarà un piacere per me tornare in zone amiche - ha detto Pecchia in conferenza stampa - Il Latina ha numeri importanti, è una squadra che ha dimostrato valori, guidata da un allenatore valido. Non vince, ma non perde nemmeno. Dobbiamo perciò fare una grandissima prestazione, su un buon terreno di gioco che ci permetterà di giocare a calcio. Tutte le squadre sono valide, al di là della classifica”.

Tra campo e infermeria -  “Caracciolo da qualche giorno lavora con noi, è in buone condizioni, mentre Ganz ha subito una forte botta, tutti gli altri sono invece disponibili. Il gruppo adesso è più maturo, coeso, formato e consapevole dei propri mezzi. Fossati squalificato? Ho valide alternative in mezzo al campo. L’importante è sempre scendere in campo con la giusta mentalità. Bisogna avere ancora più voglia di vincere . Bruno Zuculin è un atleta importante, ha grandi qualità e verrà con noi a Latina. Ha un reparto ben assortito, un giocatore che ci può permettere di giocare anche a due in mezzo al campo. Boldor deve continuare a lavorare, ha qualità e le ha dimostrato quando è stato impiegato. Gomez? Non lo considero un’alternativa”.

La carica di Valoti - “Finora è stato un campionato in cui si è senza dubbio costruito qualcosa di importante”, ha detto l’attaccante dell’Hellas. “Questi 41 punti ci hanno dato forza e autostima. Molti si stanno rinforzando, sarà un ritorno molto lungo, ma noi ci vogliamo far trovare pronti e iniziare al meglio. Inizia un altro campionato, da vincere come quello dell'andata. Ganz? Ha la testa giusta per tenere gli occhi puntati sul campo, non ha mai avuto dubbi sul restare, sa che deve prendere questa come un'annata di crescita accanto a un campione come Pazzini, che sta facendo benissimo, e farsi trovare pronto nel momento del bisogno. Qua può solo migliorare, in una squadra che punta in alto. Anche io ho imparato molto dalle esperienze che ho affrontato. Difficoltà ne ho avute, da cali fisici a momenti in cui si gioca poco e si fa fatica a sentirsi importanti. Quello che conta è non mollare mai, e la fiducia che mi è stata data dall'estate in poi da mister e società mi ha fatto stare bene”.

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky