Caricamento in corso...
07 luglio 2017

Cretti, nuovo bollettino: "Condizioni stazionarie"

print-icon
cla

Sono sempre critiche le condizioni di salute della sfortunata ciclista della Valcar BPM caduta rovinosamente durante la 7^ tappa del Giro Rosa. L'ultimo bollettino parla di "condizioni stazionarie". La prognosi resta riservata dopo il delicato intervento alla testa. Il padre: "E' una guerriera, ce la farà"

Restano critiche - è in coma farmacologico - le condizioni di salute di Claudia Cretti, la ventunenne ciclista bergamasca caduta nei pressi di Fragneto Monforte durante la tappa Isernia-Baronissi del Giro d'Italia femminile, ricoverata d'urgenza all'ospedale Rummo di Benevento dove nel corso della notte scorsa è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico. Ecco il nuovo bollettino medico: "A circa 48 ore dal trauma cranico subito dall’atleta le condizioni cliniche generali e soprattutto neurologiche sono stazionarie ed immodificate rispetto al bollettino precedente. Continua l’assistenza clinica intensiva in Neurorianimazione e il controllo TAC eseguito in mattinata mostra stabilità delle lesioni cerebrali iniziali". La Cretti nella caduta aveva ha subito un trauma cranico grave e, subito dopo il ricovero era stata sottoposta d'urgenza a intervento neurochirurgico di 'decompressione osteodurale' sinistra per poter ridurre l'ematoma epidurale. Ricoverata in neurorianimazione in condizioni neurologiche critiche, ma stabili ed è sottoposta, tra l'altro, a trattamenti specifici per la prevenzione del danno secondario neurologico come il coma farmacologico e la ipotermia indotta.

La fiducia di papà Giuseppe: "Claudia ce la farà"

"Claudia è una guerriera, è abituata a lottare e anche questa volta ce la farà'". Sono le parole fiduciose pronunciate, con forte emozione, da Giuseppe Cretti, papà di Claudia. “Tutti ci dicono - ha aggiunto - che siamo in buone mani, perchè questo è un reparto con ottimi medici. Le due operazioni sono tecnicamente riuscite e adesso siamo speranzosi che quello che conseguirà possa evolversi nel migliore dei modi".

Ieri il sindaco, Clemente Mastella, si è recato in ospedale per esprimere la vicinanza sua e della cittàdi Benevento alla ciclista e ai parenti. Mastella, al termine del colloquio con i genitori della giovane ciclista, ha ribadito la sua disponibilià rispetto "a qualsiasi esigenza dovesse emergere durante il ricovero dell'atleta nella struttura ospedaliera del capoluogo sannita". In mattinata, su Facebook, è comparsa anche una nota della squadra della Cretti, la Valcar BPM, attraverso la quale si ringrazia per la vicinanza le tante persone che hanno inviato messaggi di incoraggiamento alla ciclista e con la quale si conferma la presenza della squadra nell'8^ tappa.

l'attesa della famiglia cretti

La ricostruzione dell'incidente

Secondo le prime ricostruzioni la Cretti, caduta durante la settima tappa Isernia-Baronissi in una discesa percorsa a circa 90 km/h, avrebbe battuto la testa contro il guardrail. La ciclista ha riportato fratture alla spalla, secondo quanto si apprende dalle ultime notizie, oltre ad aver subito un brutto colpo al capo. I soccorsi per l'atleta della Valcar - PBM sono stati immediati.

I PIU' VISTI DI OGGI