03 settembre 2017

Vuelta, Lopez vince la 15^ tappa sulla Sierra Nevada. Froome in rosso

print-icon
Miguel Angel Lopez

Miguel Angel Lopez (Getty)

Il colombiano della Astana fa la differenza sulla durissima salita finale della 15^ tappa Alcalà la Real-Sierra Nevada e conquista il secondo successo in questa edizione della Vuelta. Froome rimane in maglia rossa e guadagna sei secondi su Nibali

LA CLASSIFICA GENERALE

Sierra Nevada, roba da colombiani, con l’arrivo in quota a più di duemilacinquecento metri, roba da Superman. Roba da Miguel Angel Lopez, lo scalatore più forte della Vuelta, ora come ora, e con una qualità non da poco, essere piuttosto lontano in classifica, a più di 3 minuti dal leader. Tradotto: Froome lo lascia fare, non lo insegue, lo tiene giusto sotto controllo quando scatta a 26 km dall’arrivoseguendo un allungo di Contador, che si dovrà arrendere. 26 di 30 chilometri pendenti, il resto della tappa registra scaramucce da podio, con allungo nel finale di Zakarin, secondo di tappa a 36 secondi dal colombiano poi Kelderman a 45 e Froome a 47, sereno, attorniato dalla sua scorta come sempre, con citazione di giornata per Poels. Nibali tenta un allungo a 14 chilometri dal traguardo, resta all’attacco per una decina di minuti e viene riassorbito. Poco convinto. A Sierra Nevada lascerà sei secondi, con Froome che si riprende i quattro persi a la Pandera con gli interessi. Aru da l’impressione  di essere più in palla ma perde ancora tempo, una quindicina di secondi. La tappa temuta rimescola solo un po’ di posizioni dietro a Froome, Nibali sempre il primo inseguitore a 1.01”, Zakarin diventa terzo con 3 secondi di vantaggio su Kelderman, Superman Lopez sesto a meno di 3 minuti con Aru ora settimo. C’è ancora una settimana e Lopez è da podio.

I PIU' VISTI DI OGGI