Formula 1, GP di Francia: tutte le statistiche di Le Castellet

Formula 1

Michele Merlino

Due numeri su tutti spiccano per il Gran Premio di Francia: 60 e 40. Andiamo a scoprire il perché e tutto quello che c'è da sapere prima dell'ottava gara stagionale sul tracciato di Le Castellet. Il GP di Francia è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 e Sky Sport Uno: qualifiche alle 15, domenica il via della gara alle 15.10

CASO VETTEL, RESPINTO IL RICORSO FERRARI

GP FRANCIA, IL RACCONTO DELLA GARA

GP FRANCIA, GUIDA TV - L'ESTATE DEI MOTORI SU SKY

Questo sarà il 60° GP di Francia valido per il Mondiale, il 16° al Paul Ricard. Il primo GP di Francia si svolse nel 1950, anno inaugurale del campionato di F.1, a Reims. La Francia è il 6° paese a raggiungere il traguardo dei 60 GP ospitati dopo Gran Bretagna, Italia, Monaco, Belgio e Germania. Dal 1991 al 2008 (18 edizioni) si è corso a Magny Cours, quindi il GP di Francia è uscito dal calendario per 9 anni (2009-2017), rientrandovi l’anno scorso sul rinnovato Paul Ricard. Gli altri circuiti in cui si è corso il GP di Francia sono: Reims (11); Dijon-Prenois (5); Rouen-les-Essarts (5); Clermont-Ferrand (4); Le Mans (configurazione Bugatti, 1).

40 anni di vittorie turbo

Il GP di Francia del 2019 marca il 40° anniversario della prima vittoria Renault e della prima vittoria di una vettura Turbo nella storia della F1. Era il primo luglio 1979 e la vettura era la RS10, discendente di quella RS01 che aveva debuttato nel 1977 ed era stata soprannominata “teiera gialla”, vista la preoccupante tendenza a rompere il propulsore, che quasi inevitabilmente emetteva una considerevole nuvola bianca. Il giallo, era, ovviamente, il colore predominante della Renault Sport, ancor oggi presente sulle monoposto francesi. La vittoria fu appannaggio di Jean-Pierre Jabouille, e fu la soddisfazione per aver creduto in quel progetto, del quale lui stesso era artefice assieme all’ingegnere André de Cortanze.

La repubblica delle doppiette

Ben 23 GP di Francia su 59 (quasi il 40%) sono risultati in doppiette per uno stesso team: un valore decisamente elevato per un GP. Al Ricard è successo 5 volte su 15, una su tre. Anche l’anno scorso la doppietta era nell’aria, con una prima fila tutta Mercedes, ma Vettel mandò in fumo il risultato delle frecce d’argento (ed il suo, purtroppo per lui…), speronando violentemente Bottas alla prima staccata.

Il record di Schumi

Il plurivittorioso del GP di Francia è Michael Schumacher, con 8 successi, record che resterà imbattuto almeno fino al 2025, visto che tra i piloti attuali ci sono solo due vincitori del GP di Francia, Hamilton e Raikkonen, entrambi con una vittoria. A pesare su questo dato è ovviamente la lunga assenza dal calendario del GP francese, che ha impedito alla generazione attuale di piloti di incrementare il proprio bottino. Il team plurivittorioso in Francia è la Ferrari, con 17 successi: terzo valore di tutti i tempi per un Gran Premio dietro alle 21 vittorie rosse nel GP di Germania ed alle 18 nel GP d’Italia.

I più letti